Agricoltura sociale: se il progetto è originale il premio è di 50.000 euro | Agrinews.info

Agricoltura sociale: se il progetto è originale il premio è di 50.000 euro

La nuova iniziativa della Confagricoltura che premia gli imprenditori agricoli e valorizza le iniziative delle aziende agricole e delle cooperative sociali che intendono realizzare progetti di agricoltura sociale

agricoltura sociale
image_pdf

L’agricoltura sociale è la nuova pratica che, attraverso iniziative promosse in ambito agricolo e alimentare da aziende agricole e da cooperative sociali, permette il reinserimento terapeutico di soggetti svantaggiati nella comunità e, al contempo, produrre beni.

Uno strumento operativo che affonda le sue radici nella Legge n. 141 del 2015 attraverso cui i governi regionali e locali – in maniera diretta o attraverso associazioni preposte – possono applicare le politiche del welfare in ambito territoriale, coinvolgendo una pluralità di soggetti giuridici, enti, aziende agricole e cittadini.

Sulla base di questa premessa, la Confagricoltura e l’ONLUS Senior, sostenuti da Intesa San Paolo e Fattorie Sociali, hanno indetto il concorso “Coltiviamo Agricoltura Sociale“, per la concessione di un premio di 50.000 euro assegnato al progetto originale in tema di agricoltura sociale.

La presentazione delle domande dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2016 (scarica qui il bando).

Chi può partecipare al concorso?
Al bando possono partecipare sia gli imprenditori agricoli che le cooperative sociali che esercitano attività agricole e le forme associative composte da soggetti con competenze in entrambi i settori.

La proposta progettuale
Le proposte dovranno fare espresso riferimento a una o al massimo due delle seguenti tipologie di beneficiari:
• minori e giovani in situazione di disagio sociale;
• anziani;
• disabili;
• immigrati che godano dello stato di rifugiato o richiedenti asilo.

Tali proposte dovranno collocarsi in una, e una soltanto, delle seguenti aree:
1) potenziamento e sviluppo di servizi socio educativi e/o socio assistenziali già esistenti;
2) costruzione e sviluppo di reti e partenariati tra i diversi attori territoriali, tra cui, inderogabilmente, operatori di Agricoltura Sociale come successivamente definiti e servizi socio educativi e/o socio assistenziali;
3) sperimentazione e modellizzazione di nuovi servizi socio educativi e/o socio assistenziali.

Copyright © - Riproduzione riservata
Agricoltura sociale: se il progetto è originale il premio è di 50.000 euro Agrinews.info