Anbi, agricoltura in pericolo se le risorse idriche sono scarse | Agrinews.info

Anbi, agricoltura in pericolo se le risorse idriche sono scarse

wpid-17520_invasi.jpg
image_pdf

La ‘riserva idrica’ a disposizione degli abitanti può variare sensibilmente a seconda della nazione di origine. Senza arrivare a territori imparagonabili come l’Australia o gli Stati Uniti, dove la riserva idrica pro-capite è stimabile rispettivamente in circa 3.300 litri e 2.200 litri, nella Spagna, Paese dell’area mediterranea climaticamente affine all’Italia, la riserva è di circa 1.100 litri a testa.

E in Italia? Da noi le cifre scendono sensibilmente: sebbene ogni abitante consumi circa 180 litri al giorno, la riserva idrica ammonta a solo 140 litri.

A mettere in luce il dato, basato su una ricerca Kinsey & Company, è l’Anbi, Associazione nazionale bonifiche e irrigazioni, che ha colto l’occasione per sollevare ancora il problema non solo del deficit idrico italiano, testimoniato dal generalizzato abbassamento delle falde, ma più in generale della persistente fragilità del nostro ecosistema cui, secondo l’associazione, “solo un Piano Nazionale degli Invasi può dare risposta, evitando il ripetersi di crisi idriche con gravi ripercussioni sull’economia agricola, ma non solo e complessivamente sull’ambiente”.

Dal punto di vista della siccità imminente, l’estate 2013 non crea troppe preoccupazioni, ma ciò solo in virtù delle cospicue precipitazioni dei mesi scorsi, abbondantemente sopra le medie del periodo.

In questo senso l’Anbi parla di livelli idrometrici “confortanti”, registrati nei grandi laghi settentrionali. Ciò nonostante, “la dotazione infrastrutturale di invasi in Italia non è sostanzialmente cambiata”, spiega Massimo Gargano, Presidente Anbi, “e così si riesce ad utilizzare solo il 15% delle acque piovane, che bagnano il nostro territorio”.

“La nostra proposta”, conclude Gargano, “oltre all’estendersi d’uso del sistema “esperto” Irriframe per l’ottimizzazione dell’irrigazione, prevede invasi collinari e di pianura, capaci di immagazzinare le acque piovane per utilizzarle nei momenti di necessità, riducendo al contempo il rischio di alluvioni.”

Copyright © - Riproduzione riservata
Anbi, agricoltura in pericolo se le risorse idriche sono scarse Agrinews.info