Commercio estero: l'agroalimentare traina l'export made in Italy | Agrinews.info

Commercio estero: l’agroalimentare traina l’export made in Italy

wpid-17253_exportitalia.jpg
image_pdf

Di fronte al crollo della domanda interna, le esportazioni continuano a fornire un apporto essenziale a sostegno dell’economia. Soprattutto il settore agroalimentare. Con la crisi, infatti, sette famiglie su dieci hanno alleggerito il carrello della spesa, riducendo nel primo trimestre i consumi di pasta (-1,6%), frutta (-4,5%), ortaggi (-2,2%), olio extravergine d’oliva (-7,3%) e vino (-6,9%). Ma il made in Italy agroalimentare continua a ‘volare’ sui mercati esteri, registrando ad aprile un incremento delle vendite oltreconfine del 12,6%. Cioè quasi tre volte la crescita media dell’export, che si attesta al +4,4% tendenziale.

Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando i dati sul commercio estero diffusi oggi dall’Istat. L’agroalimentare, insomma, si dimostra molto vitale ed economicamente strategico per il Paese. Non solo il comparto ‘regge’ in Europa, ma continuano ad aumentare le esportazioni di prodotti agricoli e alimentari nei nuovi mercati extra-Ue, che salgono a un ritmo del 5% annuo -osserva la Cia-. Soltanto l’export ortofrutticolo vale 4 miliardi di euro l’anno, eppure c’è ancora un enorme margine di crescita visto che la domanda mondiale, sostenuta proprio dai paesi Bric, è passata da 70 a 170 miliardi di dollari in pochi anni.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Commercio estero: l’agroalimentare traina l’export made in Italy Agrinews.info