PSR Campania 2014-2020: 35 milioni per l'agroindustria | Agrinews.info

PSR Campania 2014-2020: 35 milioni per l’agroindustria

Agevolazioni per le aziende agro-industriali operanti nel settore della lavorazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli

agroindustrie
image_pdf

Con il bando, pubblicato il 27 marzo, di attuazione della tipologia di intervento 4.2.1 del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, la regione Campania incentiva con 35 milioni di euro in contributi a fondo perduto gli investimenti delle imprese agroindustriali finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale:

  • interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica degli immobili destinati alle attività di lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del Trattato sul Funzionamento dell’Unione europea (opifici, locali per la vendita diretta e depositi);
  • acquisto di nuovi impianti, macchinari e attrezzature per il miglioramento dell’efficienza energetica, il risparmio idrico (riutilizzo/riciclaggio dell’acqua di processo) e per la produzione di energia.

Per accedere alle agevolazioni, le imprese agroindustriali operanti nel settore della lavorazione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli, all’atto della presentazione della domanda dovranno presentare vari requisiti, relativi allo stato di “imprese in difficoltà”, alle condizioni penali, al pagamento dei contributi previdenziali, alla proprietà dei beni immobili oggetto dell’intervento, alla sostenibilità economico-finanziaria del progetto.

Gli investimenti finanziabili devono riguardare la fase di lavorazione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli in entrata di cui all’allegato I del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea nell’ambito delle filiere di seguito elencate:

  • ortofrutticola
  • florovivaistica
  • vitivinicola
  • olivicolo – olearia
  • cerealicola
  • carne
  • lattiero-casearia
  • piante medicinali e officinali

 

Per altri bandi:

 

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale dei seguenti importi:

  • le imprese classificabili come micro, piccole o medie imprese secondo la Raccomandazione 2003/361/Ce riceveranno il 50% della spesa massima ammissibile a finanziamento;
  • le imprese non classificabili come sopra, ma che occupano meno di 750 addetti o il cui fatturato annuo non supera i 200 milioni di euro (imprese intermedie) riceveranno il 25% della spesa massima ammissibile;
  • alle imprese classificabili come grandi imprese secondo la Raccomandazione 2003/361/Ce andrà 10% della spesa massima ammissibile.

La domanda di contributo dovrà essere presentata per via telematica, tramite la compilazione della domanda informatizzata presente sul portale SIAN (www.sian.it), entro il 60° giorno dalla data di pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania (BURC 27 marzo 2017, n. 26), per cui la scadenza è fissata al 25 maggio 2017.

È prevista opportuna informazione sul decreto sul sito web della Regione Campania, che al momento pubblica una notizia relativa a un incontro con ISMEA per illustrare la compilazione online del Business Plan, relativamente alla tipologia 421 del PSR Campania. L’incontro si terrà il 31 marzo 2017 alle ore 9.45 presso l’Isola A6 del Centro Direzionale di Napoli, piano terra.

Copyright © - Riproduzione riservata
PSR Campania 2014-2020: 35 milioni per l’agroindustria Agrinews.info