Coltivare biogas in modo piu' sostenibile grazie alle tecnologie digitali? | Agrinews.info

Coltivare biogas in modo piu’ sostenibile grazie alle tecnologie digitali?

wpid-17805_avena.jpg
image_pdf

Alterare il paesaggio con le tecnologie digitali per aprire una strada inedita all’agricoltura del domani: è la traccia su cui si muove il progetto “Avena+ Test Bed”, realizzato da Benedikt Gross, studente tedesco di Design interactions a Londra. Una riflessione importante su come l’innovazione tecnologica, in particolare in materia di mapping e analisi digitale, è destinata a trasformare radicalmente il modo di fare attività agricola nel futuro, lungo una strada già avviata dalla cosiddetta “Precision Farming”, agricoltura di precisione. Un possibile rimedio alla trasformazione che, di fatto, è già in atto nelle campagne, in particolare rispetto alla conversione delle colture alimentari in colture per la produzione di biogas, che determinerà in pochi anni cambiamenti irreversibili nel paesaggio agricolo europeo.

L’idea del progetto è applicare una tecnologia di “agricultural printing” al suolo, utilizzando algoritmi per partizionare l’area destinata alla coltivazione e conseguentemente piantando i semi secondo il modello determinato digitalmente. L’obiettivo è testare un possibile modello per la generazione standardizzata di colture ad uso energetico che sia al contempo rispettoso dell’ambiente e della biodiversità. Le aree generate attraverso il processo digitale permettono infatti di incrementare la diversità colturale, riducendo i noti problemi di sfruttamento eccessivo della terra causato dalla monocoltura, e migliorando di conseguenza l’interazione tra fauna e flora. Allo stesso tempo, l’agricoltore potrebbe utilizzare alcune delle aree generate come ‘compensazione‘ rispetto a quelle coltivate, sulla base dello stesso schema in atto nell’Ue per cui ogni nuovo territorio edificato deve essere bilanciato in termini di Co2 emessa. Il sistema digitale in questo caso permetterebbe al singolo agricoltore di individuare digitalmente e ‘stampare‘ le aree ‘cuscinetto’ all’interno del suo territorio.

A fine luglio sarà conclusa la sperimentazione del progetto, documentato nel video, su una superficie da 11,5 ettari sita nella Germania meridionale, che sarà coltivata ad avena all’85% e per il restante 15% sarà destinata a differenti specie floreali.

{GALLERY} 

Copyright © - Riproduzione riservata
Coltivare biogas in modo piu’ sostenibile grazie alle tecnologie digitali? Agrinews.info