Integrare sviluppo e ambiente: verso un nuovo modello di governance del territorio | Agrinews.info

Integrare sviluppo e ambiente: verso un nuovo modello di governance del territorio

image_pdf

Integrare sviluppo e ambiente: verso un nuovo
modello di governance del territorio

4 Dicembre 2008 – ENEA CR Casaccia – Sala Conferenze ed.F83
Via Anguillarese, 301 – Roma

L’ENEA e il Comitato di Appoggio alle 3 Convenzioni globali delle Nazioni Unite (CA3C) per la salvaguardia del clima e della biodiversità e per la lotta contro la desertificazione, organizzano questa giornata per testimoniare l’evolvere dell’impegno del Comitato CA3C.
Il CA3C è nato dalla volontà di supportare l’attuazione delle 3 Convenzioni delle Nazioni Unite sull’ambiente, con particolare riferimento all’area del Mediterraneo, anche attraverso un’azione conoscitiva ed educativa.
L’ENEA, sin dall’inizio, ha sostenuto le attività del CA3C attraverso le competenze sviluppate nelle attività di ricerca sui cambiamenti climatici, sulla desertificazione e sulla biodiversità.
In questo ambito, esistono vari esempi di best practices ed il Convegno avrà anche lo scopo di essere momento di aggregazione di queste varie iniziative che hanno, come filo conduttore, lo sviluppo territoriale.
La prima parte del Convegno è dedicata al “DNA” del CA3C e alle iniziative intraprese in questi 10 anni di attività con la presentazione di alcuni casi studio (legati alle tematiche dei cambiamenti climatici, della biodiversità e della lotta alla desertificazione) avviati in ambiti geografici diversi.
Nella sessione poster saranno illustrate alcune esperienze significative di sviluppo territoriale maturate da istituzioni, enti, comunità, imprese.
La seconda parte del Convegno sarà dedicata allo sviluppo territoriale: analisi dello stato dell’arte nei Paesi che si affacciano sul bacino del Mediterraneo e dei fattori innovativi che la scienza e la tecnologia possono apportare in quest’area così carica di storia e di tradizioni culturali millenarie; il ruolo sempre più strategico sotto il profilo economico e sociale legato al differenziale di sviluppo tra la sponda nord e quella sud.
Chiuderà la giornata una tavola rotonda che vedrà confrontarsi autorevoli esperti sulle prospettive per concretizzare un futuro sostenibile per il Pianeta: un futuro che va “progettato” sempre più con una visione olistica che sappia integrare lo sviluppo umano nell’incessante dinamismo del nostro pianeta.

Scarica il programma e scheda di registrazione

Copyright © - Riproduzione riservata
Integrare sviluppo e ambiente: verso un nuovo modello di governance del territorio Agrinews.info