Fitosanitari: nuove indicazioni dell'ISS per la classificazione | Agrinews.info

Fitosanitari: nuove indicazioni dell’ISS per la classificazione

Nuovo "documento guida" per fornitori, produttori, importatori, utilizzatori, re-importatori e distributori di prodotti fitosanitari

fitosanitari
image_pdf

In applicazione al Regolamento (Ce) 1272/2008, l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato un nuovo documento orientativo per la classificazione dei prodotti fitosanitari.

Il Regolamento in questione si riferisce alla classificazione, all’etichettatura e all’imballaggio delle sostanze e delle miscele. Esso interviene sulle direttive 67/548/Cee e 1999/45/Ce, ed apporta significative modifiche al regolamento (Ce) n. 1907/2006” (CLP – Classification, labelling and packaging).

 

A chi si rivolge il documento orientativo dell’ISS

Gli orientamenti, che distinguono ai fini della classificazione tra le ipotesi di presenza o assenza di studi sulle miscele, hanno come destinatari i fornitori, i produttori, gli importatori, gli utilizzatori (compresi i formulatori), i re-importatori e i distributori di prodotti fitosanitari.

Sulla scorta di tali novità, necessario dunque intervenire anche a livello nazionale con nuove linee guida.

 

I contenuti

A tale scopo il  28 dicembre 2016 l’Istituto superiore di Sanità (Iss) ha pubblicato un documento orientativo per la classificazione dei prodotti fitosanitari in applicazione al regolamento “Clp” 1272/2008/Ce che si articola in tre capitoli:

  1. Classificazione dei prodotti fitosanitari in presenza di dati e studi sulla miscela;
  2. Classificazione dei prodotti fitosanitari in assenza di studi sulla miscela;
  3. Conversione dalla classificazione secondo la Direttiva 67/548/Cee a quella secondo il Regolamento CLP.

La classificazione contenuta nei capitoli A e B si incentra sui pericoli insiti in ciascuna sostanza, distinguendo tra i pericoli fisici e i pericoli per la salute. I primi sono – per così dire – oggettivi (esempio: infiammabilità); i secondi sono invece soggettivi: tossicità, irritazioni, cancerogenesi.

Quanto al capitolo C, la conversione dalla vecchia alla nuova classificazione è attuata mediante un’apposita, lunghissima tabella contenente le indicazioni del caso.

Completa il lungo documento una appendice bibliografica e un utile glossario.

 


Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Fitosanitari: nuove indicazioni dell’ISS per la classificazione Agrinews.info