La spending review agisce su Inran e Agea | Agrinews.info

La spending review agisce su Inran e Agea

wpid-11902_agea.jpg
image_pdf

Con il decreto sulla “spending review” varato lo scorso 5 luglio dal Consiglio dei Ministri sono state prese decisioni importanti riguardo la soppressione dell’Inran, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, e le competenze di Agea, l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura.

Come ha illustrato il Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania, per razionalizzare le funzioni e le risorse in materia di ricerca, le funzioni di Inran sono state attribuite al Cra (Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura), ad eccezione delle competenze in materia di riso che sono state rimesse all’Ente Risi.

Per quanto riguarda Agea, si è deciso di far svolgere le funzioni di coordinamento relative al finanziamento della Pac direttamente al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, che agirà come unico rappresentante dello Stato italiano nei confronti della Commissione europea per tutte le questioni relative al Feaga (Fondo Europeo Agricolo di Garanzia) e al Feasr (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale).

Il decreto riforma anche la governance dell’Agea: il modello precedente, che prevedeva un Presidente e un Cda, viene sostituito con l’elezione di un unico direttore dell’Agenzia, che sarà scelto in base a criteri di alta professionalità e conoscenza del settore agroalimentare sul modello delle agenzie collegate al Ministero dell’Economia e delle Finanza come per esempio l’agenzia delle Entrate.

Sono misure che – nelle parole del Ministro – “possono contribuire in maniera importante a rendere sempre più competitivo e virtuoso il sistema agricolo italiano”.

Le decisioni in merito ad Agea riducono di fatto l’organico del 50% per il personale dirigente di prima fascia e del 10% per il personale dirigenziale di seconda fascia. Entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, verranno individuate le risorse umane, strumentali e finanziarie riallocate presso il Mipaaf, attraverso decreti ministeriali di natura non regolamentare del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze.

 

V.R.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
La spending review agisce su Inran e Agea Agrinews.info