Meno pesticidi e rendimenti più elevati | Agrinews.info

Meno pesticidi e rendimenti più elevati

wpid-7740_Afrika.jpg
image_pdf

Circa 100 000 agricoltori in Benin, Burkina Faso, Mali e Senegal hanno partecipato al programma di formazione IPPN, ancora in corso, mirato a incentivare tecniche di produzione integrata e ridurre l’uso di pesticidi.

Grazie all’IPPN, alla diffusione di buone pratiche agricole” è stato raggiunto un importante obiettivo: un taglio del 90 per cento dei prodotti chimici usati dagli agricoltori senegalesi, quando sono passati due anni dai primi corsi di formazione sui fertilizzanti naturali tenuti nelle apposite fattorie-scuola oggi ancora in servizio.

William Settle, Senior Technical Officer della FAO, ha affermato: “La tendenza nel settore agricolo negli ultimi decenni in Africa occidentale ha visto un crescente utilizzo di pesticidi altamente tossici. Vi è una generale mancanza di conoscenza nella regione degli impatti negativi dei pesticidi sulla produzione, l’economia e la salute delle comunità e dell’ambiente. Con semplici esperimenti sul campo sono stati dati ai piccoli proprietari i mezzi per produrre in modo più ecologico, portando a un aumento sostanzialmente dei rendimenti e un aumento del reddito”.

Sempre secondo Settle, per continuare a procedere in questa direzione, sono ancora fondamentali il rafforzamento delle capacità a livello comunitario e una produzione alimentare sempre più sostenibile, solo così si otterrà sempre più sicurezza alimentare. Ecco segnato un primo importante passo verso la riduzione di fame e povertà in Africa.

Copyright © - Riproduzione riservata
Meno pesticidi e rendimenti più elevati Agrinews.info