La fotografia delle aziende agricole italiane nel rapporto Istat | Agrinews.info

La fotografia delle aziende agricole italiane nel rapporto Istat

wpid-17372_agricoltura.jpg
image_pdf

Al 2011 le aziende agricole italiane risultano essere circa 1,6 milioni. Esse occupano 969 mila unità di lavoro (Ula), realizzando una produzione di 41,6 miliardi di euro e un valore aggiunto di 23,3 miliardi di euro (entrambi valutati ai prezzi base). Rispetto all’anno precedente, il 2011 registra perciò aumenti della produzione, +7,8%, del valore aggiunto, + 7,9%, e dell’occupazione, +2,2%. Lo afferma l’Istat, che ha appena pubblicato il rapporto sui “Risultati economici delle aziende agricole” relativi all’anno 2011.

Il sistema delle aziende agricole è caratterizzato da una forte presenza di unità di piccola dimensione: l’84% delle aziende impiega meno di un’unità di lavoro, il 97,3% è costituito da aziende individuali ed è a conduzione diretta. L’11% delle aziende agricole produce esclusivamente per l’autoconsumo.

Le unità produttive multifunzionali, pur rappresentando una quota pari al 12,7% del totale, hanno un’incidenza molto significativa in termini di occupazione (22,7% delle Ula), valore della produzione (27,8%) e valore aggiunto (27,7%). Le aziende con un fatturato superiore a 100 mila euro (4,9% del totale delle aziende) assorbono il 24,6% dell’occupazione e realizzano il 55,9% del valore aggiunto.

Nel 2011 le aziende agricole italiane hanno realizzato in media circa 25,6 mila euro di prodotto (di cui il 93,9% commercializzato). Una parte della produzione, valutata al lordo della variazione delle scorte, non è venduta sul mercato, ma viene reimpiegata nella produzione (4,5%) o consumata dalle stesse famiglie agricole (1,6%). Sul totale delle attività produttive, inoltre, vi è da segnalare che l’1,6% riguarda altre attività connesse con l’agricoltura, come agriturismo, lavori agricoli eseguiti per terzi, manutenzione del paesaggio, e un ulteriore 1,2% altre attività di trasformazione dei prodotti agricoli.

I ricavi dell’attività agricola sono determinati principalmente dalla vendita di prodotti vegetali (69,2%), prodotti zootecnici (16,8%) e animali per la macellazione (12,3%). Il risultato lordo di gestione è di circa 13,6 mila euro per impresa.

La retribuzione per giornata di lavoro dipendente è pari a 65 euro per quello a tempo determinato e a 101 euro per quello a tempo indeterminato. L’incidenza del lavoro a tempo determinato è pari al 79,6% in termini di giornate e al 71,4% in termini di costo del lavoro.

A livello di distribuzione geografica, il 59,1% della produzione e il 45,5% del valore aggiunto sono realizzati nel Nord del Paese, dove è presente il 24,6% delle aziende agricole nazionali.

Copyright © - Riproduzione riservata
La fotografia delle aziende agricole italiane nel rapporto Istat Agrinews.info