Agrinews.info - Agrinews.info | Agrinews.info

DECRETO-LEGGE 25 ottobre 2002, n.236: Disposizioni urgenti in materia ...

DECRETO-LEGGE 25 ottobre 2002, n.236: Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi in scadenza. (GU n. 254 del 29-10-2002)

DECRETO-LEGGE 25 ottobre 2002, n.236

Disposizioni urgenti in materia di termini legislativi in scadenza.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
Ritenuta la straordinaria necessita’ ed urgenza di disporre la
proroga ed il differimento di termini previsti da disposizioni
legislative, concernenti adempimenti di soggetti ed organismi
pubblici, al fine di una piu’ concreta e puntuale attuazione dei
medesimi adempimenti, nonche’ per corrispondere a pressanti esigenze
sociali ed organizzative;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 24 ottobre 2002;
Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri e, ad
interim, Ministro degli affari esteri, del Ministro dell’economia e
delle finanze, del Ministro per la funzione pubblica, del Ministro
delle politiche agricole e forestali, del Ministro delle
infrastrutture e dei trasporti, del Ministro per gli italiani nel
mondo e del Ministro della giustizia;
Emana
il seguente decreto-legge:
Art. 1.
Proroga del Fondo per lo sviluppo
della meccanizzazione in agricoltura
1. Il termine di cui all’articolo 7 del decreto-legge 13 agosto
1975, n. 377, convertito, con modificazioni, dalla legge 16 ottobre
1975, n. 493, gia’ prorogato dall’articolo 1, comma 1, del
decreto-legge 23 ottobre 1996, n. 552, convertito, con modificazioni,
dalla legge 20 dicembre 1996, n. 642, al 31 dicembre 2002, e’
ulteriormente prorogato al 31 dicembre 2005.

Art. 2.
Proroga del termine in materia
di collocamento obbligatorio
1. All’articolo 11, comma 2, del decreto del Presidente della
Repubblica 10 ottobre 2000, n. 333, le parole: “per un periodo di
ventiquattro mesi” sono sostituite dalle seguenti: “per un periodo di
trentasei mesi”.

Art. 3.
Proroga dell’intervento per agevolare
la raccolta dei prodotti agricoli
1. Il periodo di sperimentazione di cui all’articolo 122, comma 1,
della legge 23 dicembre 2000, n. 388, e’ prorogato al 31 dicembre
2004.

Art. 4.
Proroga del termine in materia di realizzazione
di immobili per l’edilizia universitaria
1. All’articolo 1, comma 17, della legge 14 gennaio 1999, n. 4, le
parole: “fino al 31 dicembre 2002” sono sostituite dalle seguenti:
“fino al 31 dicembre 2005”.

Art. 5.
Proroga della sperimentazione
del reddito minimo di inserimento
1. All’articolo 80, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388,
dopo le parole: “fino alla data del 31 dicembre 2002” sono aggiunte
le seguenti: “, ovvero fino alla conclusione dei processi attuativi
della sperimentazione e comunque non oltre il 31 dicembre 2004, fermi
restando gli stanziamenti gia’ previsti”.

Art. 6.
Proroga di termini in materia di privatizzazione
trasformazione e fusione di enti pubblici
1. Il termine di cui al secondo periodo del comma 2 dell’articolo 2
del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 419, gia’ differito dal
decreto-legge 15 aprile 2002, n. 63, convertito, con modificazioni,
dalla legge 15 giugno 2002, n. 112, e’ prorogato al 31 dicembre 2003,
limitatamente agli enti di cui alla tabella A del medesimo decreto
legislativo per i quali non sia intervenuto il decreto del Presidente
del Consiglio dei Ministri e, in caso di fusione o unificazione
strutturale, il regolamento emanato ai sensi dell’articolo 17, comma
2, della legge 23 agosto 1988, n. 400.

Art. 7.
Proroga dei termini di efficacia
dei decreti di occupazione di urgenza
1. I termini di efficacia dei decreti di occupazione d’urgenza
emanati per la realizzazione degli interventi di cui al Titolo VIII
della legge 14 maggio 1981, n. 219, da ultimo prorogati al 30 ottobre
2002 dall’articolo 1, comma 1, del decreto-legge 26 ottobre 2001, n.
390, convertito dalla legge 21 dicembre 2001, n. 444, sono
ulteriormente prorogati al 31 dicembre 2003.

Art. 8.
Proroga di disposizioni relative al funzionamento
delle Rappresentanze diplomatiche
e degli Uffici consolari all’estero.
1. Le disposizioni di cui all’articolo 2, comma 1, della legge 27
maggio 2002, n. 104, sono prorogate per l’anno 2003, limitatamente al
periodo di durata di un solo rinnovo dei contratti stipulati a
seguito delle procedure di selezione gia’ espletate alla data di
entrata in vigore del presente decreto, ai sensi dell’articolo 153,
secondo comma, del decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio
1967, n. 18.
2. All’onere derivante dall’attuazione del comma 1, pari ad euro
7.964.646 per l’anno 2003, si provvede mediante proiezione degli
stanziamenti iscritti, ai fini del bilancio triennale 2002-2004,
nell’ambito dell’unita’ previsionale di parte corrente, “Fondo
speciale”, dello stato di previsione del Ministero dell’economia e
delle finanze per l’anno finanziario 2002, allo scopo parzialmente
utilizzando l’accantonamento relativo al Ministero degli affari
esteri.
3. Il Ministro dell’economia e delle finanze e’ autorizzato ad
apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 9.
Disposizioni per la rideterminazione delle risorse
da trasferire alle regioni per la copertura
dei costi di servizio ferroviario di interesse.
1. All’articolo 20, comma 7, del decreto legislativo 19 novembre
1997, n. 422, le parole: “31 dicembre 2000” sono sostituite dalle
seguenti: “31 dicembre 2003”.

Art. 10.
Proroga del termine di entrata in vigore
del decreto legislativo 15 gennaio 2002, n. 9
1. Fatte salve le disposizioni dell’articolo 1 del decreto-legge 20
giugno 2002, n. 121, convertito, con modificazioni, dalla legge 1
agosto 2002, n. 168, il termine del 1 gennaio 2003 previsto
dall’articolo 19 del decreto legislativo 15 gennaio 2002, n. 9, e’
prorogato al 30 giugno 2003.

Art. 11.
Disposizioni in materia di definizione transattiva
delle controversie per opere pubbliche
di competenza dell’ex AGENSUD.
1. All’articolo 2, comma 1, primo capoverso, della legge 1 agosto
2002, n. 166, le parole: “30 giugno 2002” sono sostituite dalle
seguenti: “30 giugno 2003”.

Art. 12.
Disposizioni in materia di reclutamento
di uditori giudiziari
1. All’articolo 18, comma 1, della legge 13 febbraio 2001, n. 48,
le parole: “da bandire entro due anni dalla data di entrata in vigore
della presente legge” sono sostituite dalle seguenti: “da bandire
entro tre anni dalla data di entrata in vigore della presente legge”.

Art. 13.
Disposizioni in materia di durata massima
delle indagini preliminari per i delitti di strage
1. All’articolo 9 del decreto-legge 24 novembre 2000, n. 341,
convertito, con modificazioni, dalla legge 19 gennaio 2001, n. 4, le
parole: “cinque anni” sono sostituite dalle seguenti: “sei anni”.

Art. 14.
Entrata in vigore
1. Il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a
quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e sara’ presentato alle Camere per la conversione
in legge.
Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara’ inserito
nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica
italiana. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare.
Dato a Roma, addi’ 25 ottobre 2002
CIAMPI
Berlusconi, Presidente del Consiglio
dei Ministri e, ad interim, Ministro
degli affari esteri
Tremonti, Ministro dell’economia e
delle finanze
Frattini, Ministro per la funzione
pubblica
Alemanno, Ministro delle politiche
agricole e forestali
Lunardi, Ministro delle infrastrutture
e dei trasporti
Tremaglia, Ministro per gli italiani
nel Mondo
Castelli, Ministro della giustizia
Visto, il Guardasigilli: Castelli

Agrinews.info