AGENZIA DELLE DOGANE - DETERMINAZIONE 26 Settembre 2007 | Agrinews.info

AGENZIA DELLE DOGANE – DETERMINAZIONE 26 Settembre 2007

AGENZIA DELLE DOGANE - DETERMINAZIONE 26 Settembre 2007 - Tempi e modalita' per la presentazione, esclusivamente in forma telematica, dei dati relativi alla contabilita' degli operatori, qualificati come depositari autorizzati, operatori professionali, rappresentanti fiscali ed esercenti depositi commerciali, concernenti l'attivita' svolta nei settori dei prodotti energetici, degli oli lubrificanti e dei bitumi di petrolio. (GU n. 228 del 1-10-2007 )

AGENZIA DELLE DOGANE

DETERMINAZIONE 26 Settembre 2007

Tempi e modalita’ per la presentazione, esclusivamente in forma
telematica, dei dati relativi alla contabilita’ degli operatori,
qualificati come depositari autorizzati, operatori professionali,
rappresentanti fiscali ed esercenti depositi commerciali, concernenti
l’attivita’ svolta nei settori dei prodotti energetici, degli oli
lubrificanti e dei bitumi di petrolio.

IL DIRETTORE
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, di riforma
dell’organizzazione del Governo, a norma dell’art. 11 della legge
15 marzo 1997, n. 59;
Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n. 1390, che ha
attivato, a decorrere dal 1° gennaio 2001, le agenzie fiscali
previste dagli articoli dal 62 al 65 del citato decreto legislativo
30 luglio 1999, n. 300;
Visto il decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con
modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, ed in
particolare l’art. 1, comma 1, lettera a), riguardante la
presentazione esclusivamente in forma telematica dei dati relativi
alle contabilita’ degli operatori, qualificati come depositari
autorizzati, operatori professionali, rappresentanti fiscali ed
esercenti depositi commerciali, concernenti tra l’altro l’attivita’
svolta nei settori degli oli minerali, degli oli lubrificanti e
bitumi di petrolio, a norma degli articoli 5, 8, 9, 25, 61 e 62 del
testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte
sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e
amministrative approvato con decreto legislativo 26 ottobre 1995, n.
504;
Visto il citato testo unico approvato con decreto legislativo
26 ottobre 1995, n. 504 e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 26 “Attuazione
della direttiva 2003/96/CE che ristruttura il quadro comunitario per
la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricita”;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 17 settembre 1996, n.
557: regolamento recante norme per disciplinare l’applicazione
dell’imposta di consumo sugli oli lubrificanti e su taluni prodotti
analoghi nonche’ l’imposta sui bitumi;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 13 gennaio 2000, n. 55:
regolamento recante norme in materia di cali naturali e tecnici delle
merci soggette a vincolo doganale e ad accise;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 14 dicembre 2001, n.
454: regolamento concernente le modalita’ di gestione
dell’agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati nei lavori
agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura
e nella florovivaistica;
Visto il decreto del Ministro delle finanze 25 luglio 2003, n. 256:
regolamento concernente le modalita’ di applicazione dell’accisa
agevolata sul prodotto denominato biodiesel, ai sensi dell’art. 21
del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504;
Vista la circolare 30 dicembre 1992, n. 335, di illustrazione delle
disposizioni legislative di recepimento delle direttive comunitarie
per l’armonizzazione delle accise;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante
“Codice in materia di protezione dei dati personali”;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante “Codice
dell’amministrazione digitale” cosi’ come modificato dal decreto
legislativo 4 aprile 2006, n. 159;
Ritenuta la necessita’ di realizzare apposite procedure telematiche
per la trasmissione dei dati delle contabilita’ dei depositari
autorizzati concernenti l’attivita’ svolta nei settori dei prodotti
energetici in sostituzione delle procedure attualmente previste;
Sentito il comitato strategico e di indirizzo permanente che ha
espresso, in merito, parere favorevole nella seduta del 26 settembre
2007;
A d o t t a
la seguente determinazione:
Art. 1.
Decorrenza dei termini
1. I dati relativi alle contabilita’ degli operatori, qualificati
come depositari autorizzati, concernenti l’attivita’ svolta nel
settore dei prodotti energetici, sono presentati in forma
esclusivamente telematica a decorrere dal 1° giugno 2008.
2. I dati relativi alle contabilita’ degli operatori qualificati
come operatori professionali, rappresentanti fiscali, esercenti i
depositi commerciali e dei soggetti che svolgono attivita’ nei
settori degli oli lubrificanti e dei bitumi di petrolio sono
trasmessi in forma esclusivamente telematica a decorrere dal
1° gennaio 2009.

Art. 2.
Modalita’ di trasmissione telematica
1. I depositari autorizzati ai fini di cui al comma 1 dell’art. 1
trasmettono giornalmente all’Agenzia delle dogane, entro le ore 12
del giorno successivo a quello di riferimento, oltre
all’identificativo del depositario:
a) i seguenti dati, relativi a ciascuna movimentazione, interna
ed esterna al deposito fiscale, dei prodotti soggetti o assoggettati
ad accisa:
1) estremi del registro di carico e scarico;
2) qualita’ e quantita’ del prodotto movimentato;
3) documento che giustifica o accompagna la movimentazione;
4) mittente o destinatario del prodotto movimentato;
5) tipologia e causale della movimentazione;
6) posizione fiscale del prodotto;
7) imposte afferenti alla movimentazione del prodotto.
b) il riepilogo dei dati contabili relativi alla movimentazione
complessiva giornaliera delle garanzie per la circolazione dei
prodotti in sospensione di accisa.
2. I depositari autorizzati, ai fini di cui al comma 1 dell’art. 1,
trasmettono all’Agenzia delle dogane, entro il quinto giorno
successivo al termine di ciascun mese, oltre all’identificativo del
depositario autorizzato, i dati concernenti:
a) il periodo di riferimento;
b) il riepilogo del movimento mensile d’imposta;
c) gli accrediti d’imposta utilizzati nel mese di riferimento.
Per il mese di dicembre i dati devono essere riepilogati con
cadenza quindicinale e trasmessi entro il terzo giorno successivo al
termine della prima quindicina ed entro il quinto giorno del mese
successivo per la seconda.
3. I soggetti di cui al comma 2 dell’art. 1 trasmettono all’Agenzia
delle dogane, nei termini previsti dagli articoli 8, 9, 25, 61 e 62
del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, e normativa
regolamentare collegata, oltre all’identificativo del soggetto, i
dati relativi a:
a) periodo di riferimento;
b) estremi del registro di carico e scarico;
c) qualita’ e quantita’ del prodotto movimentato;
d) documento che giustifica o accompagna la movimentazione;
e) mittente o destinatario del prodotto movimentato;
f) tipologia e causale della movimentazione;
g) posizione fiscale del prodotto;
h) eventuali imposte afferenti la movimentazione del prodotto e
relative garanzie;
i) eventuali accrediti d’imposta utilizzati nel periodo.

Art. 3.
Modalita’ tecniche ed operative
1. I soggetti di cui all’art. 1 devono richiedere all’Agenzia delle
dogane, qualora non ne siano gia’ in possesso, l’autorizzazione
all’utilizzo del Servizio telematico doganale E.D.I.
2. Le istruzioni tecniche per la richiesta di autorizzazione
all’utilizzo del Servizio telematico doganale sono disponibili sul
sito dell’Agenzia delle dogane all’indirizzo
http://www.agenziadogane.gov.it
3. Le modalita’ tecniche ed operative di trasmissione dei dati per
il tramite del Servizio telematico doganale, unitamente alla
descrizione dei relativi tracciati informatici, sono resi disponibili
sul sito dell’Agenzia delle dogane all’indirizzo
http://www.agenziadogane.gov.it

Art. 4.
Fase di sperimentazione
1. La trasmissione in forma esclusivamente telematica dei dati di
cui all’art. 1 e’ preceduta da una fase di sperimentazione, di durata
non inferiore a sessanta giorni, al fine di consentire agli operatori
di verificare le procedure informatiche all’uopo predisposte.
2. Le modalita’ tecniche e operative per lo svolgimento della
sperimentazione sono reperibili sul sito dell’Agenzia all’indirizzo
http://www.agenziadogane. gov.it

Art. 5.
Disposizioni finali
1. La riservatezza, l’autenticita’, l’integrita’ ed il non ripudio
dei dati scambiati sono assicurati dai meccanismi di sicurezza
operanti nel “Servizio telematico doganale – E.D.I.”.
2. La presente determinazione viene pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 26 settembre 2007
Il direttore: Guaiana

AGENZIA DELLE DOGANE – DETERMINAZIONE 26 Settembre 2007

Agrinews.info