AGENZIA DELLE ENTRATE - PROVVEDIMENTO 1 febbraio 2006 | Agrinews.info

AGENZIA DELLE ENTRATE – PROVVEDIMENTO 1 febbraio 2006

AGENZIA DELLE ENTRATE - PROVVEDIMENTO 1 febbraio 2006 - Integrazione del modello 730/2006 e delle relative istruzioni, in conformita' al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006. (GU n. 30 del 6-2-2006- Suppl. Ordinario n.30)

AGENZIA DELLE ENTRATE

PROVVEDIMENTO 1 febbraio 2006

Integrazione del modello 730/2006 e delle relative istruzioni, in
conformita’ al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20
gennaio 2006.

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA
In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel
seguito del presente provvedimento,
Dispone:
1. Integrazione del modello 730/2006 e delle relative istruzioni
per la compilazione.
1.1. Considerato che con provvedimento 17 gennaio 2006 e’ stata
approvata la dichiarazione semplificata agli effetti dell’imposta sul
reddito delle persone fisiche modello 730/2006, con le relative
istruzioni, e che con decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 20 gennaio 2006 e’ stato stabilito che il modello da
utilizzare per le scelte della destinazione del cinque per mille
dell’IRPEF deve essere conforme al facsimile di cui all’allegato 4
allo stesso decreto, si dispone l’integrazione del predetto modello
730/2006 e delle istruzioni, annessi al presente provvedimento, al
fine del relativo coordinamento grafico e sistematico con le
disposizioni recate dal citato decreto.
1.2. Il modello di dichiarazione 730/2006 e i relativi modelli
annessi al presente provvedimento sono utilizzati in luogo di quelli
approvati con il citato provvedimento del 17 gennaio 2006, cui si
rinvia per quanto non espressamente previsto dal presente atto.
1.3. Le schede per le scelte della destinazione dell’otto per mille
dell’IRPEF e del cinque per mille dell’IRPEF devono essere presentate
utilizzando l’apposita busta di cui all’Allegato 2 al presente
provvedimento, ovvero, in alternativa, una normale busta di
corrispondenza sulla quale devono essere apposte le indicazioni:
«Scelta per la destinazione dell’otto e del cinque per mille
dell’IRPEF», il cognome, il nome e il codice fiscale del dichiarante.
Nel caso in cui la dichiarazione modello 730/2006 sia presentata in
forma congiunta i modelli 730-1 e 730-1bis devono essere inseriti in
un’unica busta, sulla quale devono essere riportate le suddette
indicazioni riferite al dichiarante. Si applicano le disposizioni in
materia di caratteristiche tecniche per la stampa dei modelli di cui
al punto 4 del provvedimento 17 gennaio 2006, di approvazione del
modello 730/2006.
1.4. La consegna della busta contenente la scheda per la scelta
della destinazione del cinque per mille dell’IRPEF deve essere
effettuata unitamente e con le stesse modalita’ previste
relativamente alla scheda per la scelta della destinazione dell’otto
per mille dell’IRPEF, indicate nel provvedimento 17 gennaio 2006, di
approvazione del modello 730/2006.
Motivazioni:
L’art. 1, comma 337, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, prevede
per l’anno finanziario 2006, a titolo sperimentale, la destinazione
in base alla scelta del contribuente di una quota pari al 5 per mille
dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a finalita’ di
sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di
utilita’ sociale e delle associazioni di promozione sociale, di
finanziamento della ricerca scientifica e delle universita’, di
finanziamento della ricerca sanitaria, nonche’ ad attivita’ sociali
svolte dal comune di residenza del contribuente.
L’art. 31, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2005, n. 273,
specifica che la disposizione di cui al comma 337 dell’art. 1 della
legge n. 266 del 2005, riferita all’anno finanziario 2006, si applica
al periodo di imposta 2005.
Con provvedimento del 17 gennaio 2006, pubblicato nel supplemento
ordinario n. 21 alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30 gennaio 2006, e’
stata approvata la dichiarazione semplificata agli effetti
dell’imposta sul reddito delle persone fisiche modello 730/2006, con
le relative istruzioni.
Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio
2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 27 gennaio 2006,
sono stabilite, tra le altre, le modalita’ attuative delle misure di
cui all’art. 1, comma 337, della legge n. 266 del 2005.
L’art. 3 del citato decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri dispone, in particolare, che i contribuenti effettuano la
scelta di destinazione del 5 per mille della loro imposta sul reddito
delle persone fisiche, relativa al periodo di imposta 2005,
utilizzando, tra l’altro, il modello 730-1bis redditi 2005, conforme
al facsimile di cui all’allegato 4 allo stesso decreto.
Pertanto, in conformita’ a quanto stabilito dal citato decreto, il
presente provvedimento dispone l’integrazione della dichiarazione
semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone
fisiche modello 730/2006 e delle relative istruzioni, approvati con
provvedimento 17 gennaio 2006.
In particolare, si e’ reso necessario:
– integrare la busta per la consegna delle schede per le scelte
dell’otto e del cinque per mille dell’IRPEF;
– inserire sistematicamente la scheda per la scelta del cinque
per mille dell’IRPEF nella pagina della modulistica gia’ dedicata
alla scheda per la scelta dell’otto per mille dell’IRPEF;
– inserire le istruzioni contenute in calce alla scheda per il
cinque per mille dell’IRPEF approvata con il decreto del Presidente
del Consiglio dei Ministri del 20 gennaio 2006, opportunamente
integrate con una «Attenzione», nel corpo delle istruzioni del
modello 730/2006, istituendo l’apposito paragrafo 4-bis;
– aggiornare l’indice delle istruzioni del modello 730/2006;
– integrare il mod. 730-2 per il sostituto d’imposta, il mod.
730-2 per i C.A.F. o professionista abilitato, la bolla di consegna
dei modelli da parte del sostituto d’imposta e degli intermediari;
– aggiornare le istruzioni per la compilazione del modello
730/2006, alle pagine 3, 4, 7 e 8, relativamente alle indicazioni per
la scelta del cinque per mille dell’IRPEF.
Le predette modifiche si sono, altresi’, rese necessarie al fine di
fornire specifiche indicazioni, sulle modalita’ di scelta della quota
pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a
finalita’ di sostegno del volontariato, ai sostituti di imposta, ai
CAF ed ai professionisti abilitati che prestano assistenza fiscale ai
lavoratori dipendenti.
Si riportano i riferimenti normativi del presente provvedimento.
Attribuzioni del Direttore dell’Agenzia delle entrate.
Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante la riforma
dell’organizzazione del Governo, a norma dell’art. 11 della legge
15 marzo 1997, n. 59 (art. 57; art. 62; art. 66; art. 67, comma 1;
art. 68, comma 1; art. 71, comma 3, lettera a); art. 73, comma 4);
Statuto dell’Agenzia delle entrate, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001 (art. 5, comma 1; art. 6, comma
1);
Regolamento di amministrazione dell’Agenzia delle entrate,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2001 (art.
2, comma 1);
Decreto del Ministro delle finanze 28 dicembre 2000, concernente
disposizioni recanti le modalita’ di avvio delle agenzie fiscali e
l’istituzione del ruolo speciale provvisorio del personale
dell’Amministrazione finanziaria a norma degli articoli 73 e 74 del
decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300.
Disciplina normativa di riferimento.
Legge 23 dicembre 2005, n. 266, recante disposizioni per la
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge
finanziaria 2006);
Decreto-legge 30 dicembre 2005, n. 273, recante definizione e
proroga dei termini, nonche’ conseguenti disposizioni urgenti;
Provvedimento 17 gennaio 2006, pubblicato nel supplemento ordinario
n. 21 alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30 gennaio 2006, di
approvazione del modello 730/2006, concernente la dichiarazione
semplificata agli effetti dell’imposta sul reddito delle persone
fisiche, da presentare nell’anno 2006 da parte dei soggetti che si
avvalgono dell’assistenza fiscale;
Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 gennaio 2006,
recante definizione della modalita’ di destinazione della quota pari
al cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche,
in base alla scelta del contribuente, per finalita’ di volontariato,
ricerca scientifica e dell’universita’, ricerca sanitaria e attivita’
sociali svolte dal comune di residenza, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 22 del 27 gennaio 2006.
Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 1° febbraio 2006
Il direttore: Ferrara

Allegato 1

—-> Vedere allegato da pag. 7 a pag. 10 in formato zip/pdf

Allegato 2

—-> Vedere allegato da pag. 11 pag. 14 in formato zip/pdf

Modelli 730/2006

—-> Vedere modelli da pag. 15 pag. 23 in formato zip/pdf

Istruzioni 730/2006

—-> Vedere istruzione da pag. 24 pag. 79 in formato zip/pdf

AGENZIA DELLE ENTRATE – PROVVEDIMENTO 1 febbraio 2006

Agrinews.info