AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 27 gennaio 2006 | Agrinews.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 27 gennaio 2006

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 27 gennaio 2006 - Approvazione dello schema di regole per il dispacciamento di merito economico, ai sensi dell'articolo 7 della deliberazione dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas 30 dicembre 2003, n. 168/03. (Deliberazione n. 20/06). (GU n. 37 del 14-2-2006)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 27 gennaio 2006

Approvazione dello schema di regole per il dispacciamento di merito
economico, ai sensi dell’articolo 7 della deliberazione
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas 30 dicembre 2003, n.
168/03. (Deliberazione n. 20/06).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Nella riunione del 27 gennaio 2005
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79;
l’Allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: l’Autorita) 30 dicembre 2003, n.
168/2003, come successivamente integrato e modificato (di seguito:
deliberazione n. 168/2003);
il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 maggio
2004 recante criteri, modalita’ e condizioni per l’unificazione della
proprieta’ e della gestione della rete elettrica nazionale di
trasmissione (di seguito: decreto del Presidente del Consiglio dei
Ministri 11 maggio 2004);
la deliberazione dell’Autorita’ 30 dicembre 2004, n. 250/04 (di
seguito: deliberazione n. 250/04);
la deliberazione dell’Autorita’ 29 aprile 2005, n. 79/05 (di
seguito: deliberazione n. 79/05);
la deliberazione dell’Autorita’ 28 ottobre 2005, n. 226/05 (di
seguito: deliberazione n. 226/05);
lo schema di revisione urgente delle regole di dispacciamento (di
seguito: schema di revisione) trasmesso all’Autorita’ dalla societa’
Terna – Rete elettrica nazionale S.p.a. (di seguito: Terna), in data
24 gennaio 2006 (prot. Autorita’ n. 001787 del 25 gennaio 2006).
Considerato che:
l’art. 23.1, commi 23.1.1 e 23.1.2, della deliberazione n. 168/03
prescrive l’inclusione tra le tipologie di risorse di cui all’art. 8,
comma 8.2, lettera a), della deliberazione n. 168/03, di una
tipologia denominata «stoccaggio di energia per la sicurezza del
sistema» e dispone che le unita’ abilitate alla fornitura dello
stoccaggio di energia per la sicurezza del sistema siano
esclusivamente le unita’ di produzione e pompaggio in possesso dei
requisiti definiti da Terna;
ai sensi dell’art. 7 della deliberazione n. 168/03, Terna ha
sottoposto all’Autorita’, per l’approvazione, una proposta di
modifica delle regole per il dispacciamento che recepisce quanto
previsto dalla medesima deliberazione con riferimento allo stoccaggio
di energia per la sicurezza del sistema, specificando le condizioni
tecniche e procedurali di utilizzo delle unita’ di produzione e di
pompaggio strategiche;
al fine di semplificare la gestione delle offerte delle unita’ di
produzione e pompaggio strategiche sul mercato elettrico e nel
rispetto delle finalita’ della deliberazione n. 168/03, Terna ha
proposto, tramite lo schema di revisione, una modalita’ operativa di
presentazione delle offerte, afferenti a tali unita’, diversa da
quella prevista dall’art. 23.2, comma 23.2.2, della medesima
deliberazione;
la modalita’ operativa di cui al precedente alinea prevede che
Terna comunichi all’utente del dispacciamento le quantita’ orarie da
offrire in vendita o in acquisto sul mercato del giorno prima e sul
mercato di aggiustamento con riferimento alle unita’ di produzione e
pompaggio strategiche nella sua titolarita’ e che il medesimo utente
le offra nei predetti mercati ai prezzi previsti dall’art. 23.2 della
deliberazione n. 168/03;
le predette modalita’ operative prevedono, inoltre, che Terna
verifichi sistematicamente che i programmi in uscita dal mercato del
giorno prima e dal mercato di aggiustamento siano equivalenti alle
quantita’ comunicate all’utente del dispacciamento e che, qualora vi
sia una discrepanza fra le quantita’ comunicate e i programmi in
uscita dai suddetti mercati, Terna richieda alla societa’ Gestore del
mercato elettrico Spa di prendere visione delle offerte presentate
sul mercato del giorno prima o sul mercato di aggiustamento
dall’utente del dispacciamento titolare dell’unita’ di produzione e
pompaggio strategica;
le modalita’ operative prevedono, infine, che, in caso di non
conformita’ delle offerte presentate con le quantita’ comunicate da
Terna o con i prezzi di offerta previsti dall’art. 23.2 della
deliberazione n. 168/03, Terna ne dia immediata comunicazione
all’Autorita’ per i provvedimenti conseguenti;
nello schema di revisione trasmesso, Terna ha altresi’ proposto
che, alle offerte di vendita presentate nel mercato del giorno prima
o nel mercato di aggiustamento, sia riconosciuta la massima priorita’
di dispacciamento;
l’art. 23.2, commi 23.2.4 e 23.2.5 della deliberazione n. 168/03
prevede che le offerte delle unita’ di produzione e pompaggio
strategiche nel mercato elettrico siano a prezzo nullo, se poste in
vendita, e senza indicazione di prezzo, se poste in acquisto;
tali requisiti di prezzo sono incompatibili con i vincoli di
presentazione delle offerte sul mercato per il servizio di
dispacciamento in base ai quali, con riferimento ad una stessa
unita’, il prezzo dell’offerta in vendita (cosiddetta offerta a
salire) deve essere sempre maggiore o uguale al prezzo dell’offerta
in acquisto (cosiddetta offerta a scendere);
al fine di rispettare il suddetto vincolo, Terna ha proposto,
tramite lo schema di revisione, che, in ciascun giorno e per ciascun
fascia oraria definita ai fini della presentazione delle offerte nel
mercato per il servizio di dispacciamento, il prezzo dell’offerta a
salire e il prezzo dell’offerta a scendere di un’unita’ di produzione
e pompaggio strategica siano posti pari rispettivamente al prezzo
massimo dell’energia elettrica venduta nel mercato del giorno prima
nella zona in cui e’ localizzata l’unita’, rilevato per quello stesso
giorno nella sopraccitata fascia oraria e al prezzo minimo
dell’energia elettrica venduta nel mercato del giorno prima nella
medesima zona, rilevato per quello stesso giorno nella medesima
fascia oraria;
Considerato inoltre che:
per l’anno 2006 e’ necessario prevedere una tempistica di
pagamento del corrispettivo di cui all’art. 23.2 comma 23.2.7, della
deliberazione n. 168/03 coerente con i termini previsti dalla
Disciplina per la regolazione dei pagamenti sul mercato elettrico;
Ritenuto opportuno:
approvare lo schema di revisione cosi’ come comunicato da Terna;
modificare la deliberazione n. 168/03 in maniera tale da:
recepire la modalita’ operativa semplificata di presentazione
delle offerte delle unita’ di produzione e pompaggio strategiche
proposta da Terna, al fine di poter implementare la disciplina delle
unita’ di produzione e pompaggio strategiche entro il 1° febbraio
2006;
assegnare priorita’ di dispacciamento alle offerte di vendita
delle unita’ di produzione e pompaggio strategiche sia sul mercato
del giorno prima che sul mercato di aggiustamento;
recepire la proposta di Terna in merito ai prezzi a salire e
scendere, da offrire sul mercato per il servizio di dispacciamento,
con riferimento alle unita’ di produzione e pompaggio strategiche, in
modo da assicurarne la coerenza con i vincoli alla presentazione
delle offerte vigenti su tale mercato;
modificare i tempi di pagamento del corrispettivo di cui all’art.
23.2 comma 23.2.7 della deliberazione n. 168/03, coerentemente con i
termini previsti dalla Disciplina per la regolazione dei pagamenti
sul mercato elettrico;

Delibera:

1. Di modificare ed integrare la deliberazione n. 168/03, nei
termini di seguito indicati:
a) all’art. 19, comma 19.6, lettera a), dopo le parole «nelle ore
in cui sono dichiarate indispensabili ai sensi dell’art. 25» sono
aggiunte le parole «, e le offerte di vendita delle unita’ di
produzione e pompaggio strategiche»;
b) all’art. 20, comma 20.6, lettera a), dopo le parole «nelle ore
in cui sono dichiarate indispensabili ai sensi dell’art. 25» sono
aggiunte le parole «, e le offerte di vendita delle unita’ di
produzione e pompaggio strategiche»;
c) all’art. 23.1, comma 23.1.4, la parola «strategiche» e’
sostituita dalle parole «abilitate allo stoccaggio»;
d) all’art. 23.1, comma 23.1.4, dopo le parole «la capacita’
complessiva delle unita’ di produzione e di pompaggio» sono inserite
le parole «abilitate allo stoccaggio»;
e) all’art. 23.2, comma 23.2.2, le parole «offerte da Terna» sono
sostituite dalle parole «offerte dall’utente del dispacciamento»;
f) all’art. 23.2, comma 23.2.2, le parole «e per quantita’
definite da Terna» sono sostituite dalle parole «per quantita’
definite da Terna e comunicate da Terna all’utente del dispacciamento
entro i termini di chiusura dei rispettivi mercati»;
g) all’art. 23.2, il comma 23.2.4 e’ sostituito dal presente
comma:
«23.2.4 Le quantita’ da offrire in vendita definite ai sensi del
comma 23.2.2 per il mercato del giorno prima e per il mercato di
aggiustamento sono offerte dall’utente del dispacciamento ad un
prezzo pari a zero. Le quantita’ da offrire in acquisto definite ai
sensi del comma 23.2.2 per il mercato del giorno prima e per il
mercato di aggiustamento sono offerte dall’utente del dispacciamento
senza indicazione di prezzo.»;
h) all’art. 23.2, il comma 23.2.5 e’ sostituito dal presente
comma:
«23.2.5 In ciascun giorno e per ciascuna fascia oraria definita
da Terna nelle regole di dispacciamento ai fini della presentazione
delle offerte sul mercato per il servizio di dispacciamento, i prezzi
delle offerte presentate d…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 27 gennaio 2006

Agrinews.info