MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 13 agosto 2008 | Agrinews.info

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 13 agosto 2008

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI - DECRETO 13 agosto 2008 - Proroga temporanea dell'autorizzazione di prodotti fitosanitari contenenti sostanze attive in corso di revisione comunitaria e aventi scadenza compresa tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2010. (GU n. 212 del 10-9-2008 )

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 13 agosto 2008

Proroga temporanea dell’autorizzazione di prodotti fitosanitari
contenenti sostanze attive in corso di revisione comunitaria e aventi
scadenza compresa tra il 1° gennaio 2008 e il 31 dicembre 2010.

IL DIRETTORE GENERALE
della sicurezza degli alimenti e della nutrizione

Visto l’art. 6 della legge 30 aprile 1962, n. 283, modificato
dall’art. 4 della legge 26 febbraio 1963, n. 441;
Vista la circolare del Ministero della sanita’ 3 settembre 1990, n.
20 (supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 216 del
15 settembre 1990), concernente «Aspetti applicativi delle norme
vigenti in materia di registrazione dei presidi sanitari»;
Vista la direttiva del Consiglio 91/414/CEE del 15 luglio 1991
relativa all’immissione in commercio di prodotti fitosanitari;
Visto il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, concernente
l’attuazione della suddetta direttiva 91/414/CEE, nonche’ la
circolare del 10 giugno 1995, n. 17 (supplemento ordinario Gazzetta
Ufficiale n. 145 del 23 giugno 1995) concernenti «Aspetti applicativi
delle nuove norme in materia di autorizzazione di prodotti
fitosanitari»;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, che detta norme
generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 23 aprile 2001, n.
290 recante il regolamento di semplificazione dei procedimenti di
autorizzazione alla produzione, all’immissione in commercio e alla
vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti;
Visti il decreto legislativo 14 marzo 2003, n. 65, corretto e
integrato dal successivo decreto del 28 luglio 2004, n. 260, e il
decreto ministeriale 3 aprile 2007, concernenti l’attuazione delle
direttive 1999/45/CE, 2001/60/CE, e 2006/8/CE, relative alla
classificazione, all’imballaggio e all’etichettatura dei preparati
pericolosi;
Visti i decreti con i quali alcuni prodotti fitosanitari sono stati
autorizzati ad essere immessi in commercio per un numero limitato di
anni, ai sensi del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, art. 5,
come modificato dal citato decreto del Presidente della Repubblica
23 aprile 2001, n. 290;
Visti in particolare i decreti che fissano la scadenza
dell’autorizzazione all’immissione in commercio e all’impiego di
alcuni prodotti fitosanitari nel periodo compreso tra il 1° gennaio
2008 e il 31 dicembre 2010;
Visto altresi’ il decreto 14 marzo 2005, relativo alla proroga
temporanea al 31 dicembre 2008 dell’autorizzazione dei prodotti
fitosanitari aventi scadenza compresa tra il 1° gennaio 2005 e il
31 dicembre 2008, concessa in attesa della conclusione della
revisione comunitaria delle sostanze attive componenti;
Visti i regolamenti (CE) della Commissione europea n. 3600 del
1992, n. 451 del 2000, n. 703 del 2001, n. 1112 del 2002, n. 1490 del
2002 e n. 2229 del 2004 e successive modifiche, che recano
disposizioni di attuazione delle quattro fasi del programma di
revisione previsto all’art. 8, paragrafo 2, della direttiva
91/414/CEE e fissano l’elenco di sostanze attive da valutare ai fini
della loro eventuale iscrizione nell’Allegato I della stessa
direttiva 91/414/CEE;
Visti il regolamento 2076/2002/CE e la decisione 2003/565/CE del
25 luglio 2003, che definiscono norme transitorie in materia di
registrazione di prodotti fitosanitari sulla base della normativa
nazionale e modificano i tempi di attuazione della revisione delle
sostanze di cui all’art. 8, paragrafo 2 della citata direttiva
91/414/CEE;
Visto il regolamento della Commissione europea 1095/2007/CE del
20 settembre 2007, che modifica le modalita’ di attuazione del
programma di revisione delle sostanze di cui all’art. 8, paragrafo 2
della citata direttiva 91/414/CEE indicate nei regolamenti n. 1490
del 2002 e n. 2229 del 2004;
Considerato che il citato regolamento 1095/2007/CE della
Commissione europea fissa al 31 dicembre 2010 la data entro la quale
saranno presentate alla Commissione stessa le valutazioni tecniche
dei dati di cui all’Allegato II della direttiva 91/414/CEE, relativi
ad alcune sostanze attive attualmente in corso di revisione
comunitaria;
Considerato inoltre che le direttive di iscrizione di altre
sostanze attive, di cui si e’ recentemente conclusa la revisione
comunitaria, entreranno in vigore a partire dal 1° novembre 2008, con
specifiche modalita’ e scadenze per l’adeguamento alle condizioni di
iscrizione dei relativi prodotti fitosanitari;
Considerato altresi’ che, antecedentemente alla valutazione
comunitaria effettuata ai sensi delle norme comunitarie sopra
indicate, nonche’ nelle more della sua effettuazione, gli Stati
membri possono comunque rilasciare o rinnovare secondo le vigenti
normative nazionali le autorizzazioni all’immissione in commercio di
prodotti fitosanitari che contengono sostanze attive presenti sul
mercato comunitario alla data del 26 luglio 1993 non ancora iscritte
nell’Allegato I della direttiva 91/414/CEE;
Considerato infine che i prodotti fitosanitari oggetto del presente
provvedimento saranno sottoposti alle procedure di adeguamento alle
decisioni comunitarie che verranno definite al termine della
revisione di ciascuna delle sostanze attive componenti, secondo
modalita’ e nei tempi stabiliti dai relativi provvedimenti
comunitari;
Ritenuto pertanto di prorogare al 31 dicembre 2010 le
autorizzazioni dei prodotti fitosanitari contenenti sostanze attive
che non hanno ancora concluso la revisione comunitaria o per le quali
comunque, alla data del presente decreto, non sono ancora entrate in
vigore le direttive di iscrizione nell’Allegato I della direttiva
91/414/CEE;
Ritenuto di applicare per ciascun prodotto fitosanitario la tariffa
di 258,23 euro, prevista dal decreto ministeriale 8 luglio 1999, da
versare sul conto corrente postale n. 52744570, intestato alla
Tesoreria provinciale della Stato di Viterbo;
Decreta:

1. Sono prorogate al 31 dicembre 2010 le autorizzazioni
all’immissione al commercio e all’impiego dei prodotti fitosanitari
autorizzati aventi scadenza compresa tra il 1° gennaio 2008 e il
31 dicembre 2010 e contenenti sostanze attive presenti sul mercato
comunitario alla data del 26 luglio 1993 che non hanno ancora
concluso l’iter di revisione comunitaria o la cui iscrizione in
Allegato I della direttiva 91/414/CEE non e’ ancora entrata in vigore
alla data del presente decreto.
2. Le tariffe dovute dalle imprese titolari delle autorizzazioni
che vengono prorogate al 31 dicembre 2010 saranno versate dalle
aziende stesse entro il 31 marzo dell’anno solare della scadenza a
suo tempo attribuita a ciascuna autorizzazione.
3. Le tariffe relative ai prodotti fitosanitari gia’ prorogati fino
al 31 dicembre 2008 con decreto 14 marzo 2005 dovranno essere versate
al piu’ tardi entro il 31 marzo 2009.
4. Restano invariate le condizioni d’impiego dei prodotti
fitosanitari di cui trattasi, fatto comunque salvo l’adeguamento di
tali prodotti alle conclusioni della revisione comunitaria delle
sostanze attive in essi contenute, la loro riclassificazione in
attuazione del decreto ministeriale 3 aprile 2007, nonche’ al loro
adeguamento in ottemperanza del Regolamento 396/2005/CE.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed avra’ valore di notifica alle imprese
interessate.
Roma, 13 agosto 2008
p. Il direttore generale: Noe

MINISTERO DEL LAVORO, DELLA SALUTE E DELLE POLITICHE SOCIALI – DECRETO 13 agosto 2008

Agrinews.info