MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 12 giugno 2009 | Agrinews.info

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 12 giugno 2009

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE - DECRETO 12 giugno 2009 - Ripartizione del finanziamento straordinario relativo alle misure urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi. (09A09164) (GU n. 181 del 6-8-2009 )

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

DECRETO 12 giugno 2009

Ripartizione del finanziamento straordinario relativo alle misure
urgenti a sostegno dei settori industriali in crisi. (09A09164)

IL MINISTRO DELL’AMBIENTE
E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

Visto il decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con
legge 9 aprile 2009, n. 33, che stabilisce un finanziamento
straordinario di 11 milioni di euro per l’installazione di
dispositivi per l’abbattimento delle emissioni di particolato dei gas
di scarico;
Visto il decreto 3 marzo 2009 del Ministero dell’ambiente e della
tutela del territorio e del mare, recante «Attuazione del
finanziamento straordinario per l’installazione di dispositivi per
l’abbattimento delle emissioni di particolato dei gas di scarico»;
Visto in particolare l’art. 2, comma 1, del citato decreto che
stabilisce che il Ministero dell’ambiente e della tutela del
territorio e del mare ripartisce, con proprio decreto, il
finanziamento straordinario di cui all’art. 1, comma 11 del
decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con legge 9 aprile
2009, n. 33, per l’installazione di dispositivi per l’abbattimento
delle emissioni di particolato dei gas di scarico ai sensi del
decreto del Ministro dei trasporti 25 gennaio 2008, n. 39, a favore
delle regioni e delle province autonome sulla base dei dati relativi
al trasporto pubblico e a quelli ai sensi dell’art. 1 del decreto 3
marzo 2009;
Viste le comunicazioni pervenute dalle regioni: Lombardia,
Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Campania e
Sicilia sui dati relativi al numero di veicoli incentivabili ai sensi
dell’art. 1, comma 11, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5,
convertito, con legge 9 aprile 2009, n. 33;
Vista la base di dati di cui alla tabella dell’ACI «Autobus
distinti per regione e uso – Anno 2007», con riferimento agli autobus
per uso pubblico di categoria Euro 0, Euro 1 e Euro 2;
Considerato che le comunicazioni pervenute dalle regioni e dalla
province autonome non forniscono un quadro completo ai fini della
ripartizione delle risorse del finanziamento straordinario;

Decreta:

Art. 1.

1. Il finanziamento straordinario di cui all’art. 1, comma 11, del
decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5 convertito, con legge 9 aprile
2009, n. 33 per l’installazione di dispositivi per l’abbattimento
delle emissioni di particolato dei gas di scarico, e’ ripartito a
favore delle regioni e delle provincie autonome di Trento e Bolzano
in base ai dati relativi al trasporto pubblico, utilizzando la base
di dati dell’ACI «Autobus distinti per regione e uso – Anno 2007»,
come segue:

Piemonte | euro; 851.324
Valle d’Aosta | euro; 30.346
Lombardia | euro; 1.496.752
Liguria | euro; 355.018
Friuli-Venezia Giulia | euro; 160.867
Bolzano | euro; 130.195
Trento | euro; 116.816
Veneto | euro; 733.203
Emilia-Romagna | euro; 838.272
Toscana | euro; 683.278
Umbria | euro; 231.349
Marche | euro; 274.747
Lazio | euro; 1.082.673
Abruzzo | euro; 294.652
Molise | euro; 81.902
Campania | euro; 1.070.927
Calabria | euro; 446.382
Puglia | euro; 539.705
Basilicata | euro; 245.380
Sicilia | euro; 883.303
Sardegna | euro; 452.909

Art. 2.

1. In deroga al termine di «centoventi giorni» previsto all’art. 3
del decreto 3 marzo 2009, entro duecentodieci giorni dalla data di
entrata in vigore del presente decreto, ciascuna regione e le
province autonome di Trento e Bolzano comunicano al Ministero
dell’ambiente e della tutela dei territorio e del mare, Direzione
generale per la ricerca ambientale e lo sviluppo, il numero dei
dispositivi per l’abbattimento delle emissioni di particolato dei gas
di scarico installati e il relativo costo sostenuto.
2. Il Ministero dell’ambiente e della tutela dei territorio e del
mare eroga il relativo finanziamento entro i successivi sessanta
giorni, in base al numero dei veicoli omologati.
3. I contributi ripartiti ai sensi dell’art. 1 e non usufruiti
totalmente o parzialmente dalla regione e dalle province autonome di
Trento e Bolzano sono successivamente impegnati dal Ministero
dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare a favore delle
regioni e province autonome che hanno registrato un numero di
richieste di dispositivi superiore quelli incentivabili con la
ripartizione di cui al citato art. 1.
Roma, 12 giugno 2009
Il Ministro: Prestigiacomo

Registrato alla Corte dei conti il 20 luglio 2009
Ufficio controllo atti Ministeri delle infrastrutture ed assetto del
territorio, registro n. 7, foglio n. 306

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE – DECRETO 12 giugno 2009

Agrinews.info