MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE E MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DELIBERAZIONE 6 agosto 2009 | Agrinews.info

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE E MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DELIBERAZIONE 6 agosto 2009

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE E MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DELIBERAZIONE 6 agosto 2009 - Disposizioni urgenti per l'attuazione della direttiva 2003/87/CE in merito al monitoraggio e alla comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra per le attivita' di trasporto aereo. (Deliberazione n. 27/2009). (09A10105) (GU n. 195 del 24-8-2009 )

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE E
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DELIBERAZIONE 6 agosto 2009

Disposizioni urgenti per l’attuazione della direttiva 2003/87/CE in
merito al monitoraggio e alla comunicazione delle emissioni di gas a
effetto serra per le attivita’ di trasporto aereo. (Deliberazione n.
27/2009). (09A10105)

IL COMITATO NAZIONALE PER LA GESTIONE DELLA DIRETTIVA 2003/87/CE E
PER IL SUPPORTO NELLA GESTIONE DELLE ATTIVITA’ DI PROGETTO DEL
PROTOCOLLO DI KYOTO

Vista la direttiva 2003/87/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 13 ottobre 2003 che istituisce un sistema per lo
scambio di quote di emissione dei gas a effetto serra nella Comunita’
e che modifica la direttiva 96/61/CE del Consiglio (di seguito: la
direttiva 2003/87/CE);
Vista la direttiva 2008/101/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 19 novembre 2008 che modifica la direttiva 2003/87/CE
al fine di includere le attivita’ di trasporto aereo nel sistema
comunitario di scambio delle quote di emissione dei gas a effetto
serra (di seguito: la direttiva 2008/101/CE);
Visto in particolare l’art. 1, paragrafo 4 della direttiva 2008/101
CE che stabilisce che gli operatori aerei che intendano beneficiare
delle quote di emissione assegnate a titolo gratuito debbano
trasmettere all’Autorita’ nazionale competente per le attivita’ di
trasporto aereo elencate nell’allegato 1 della direttiva 2008/101 CE
i dati per l’anno 2010 relativi alle tonnellate-chilometro,
monitorati e comunicati conformemente al Piano di monitoraggio, cosi’
come approvato dall’Autorita’ nazionale competente, nonche’
verificati da un ente indipendente;
Considerato altresi’ che l’art. 1 della sopra citata direttiva
stabilisce che, a partire dal 1 gennaio 2010, gli operatori aerei
effettuino il monitoraggio delle emissioni rilasciate
dall’aeromobile, conformemente al Piano di monitoraggio ed in
conformita’ alla decisione della Commissione europea 2009/339 CE del
16 aprile 2009 e, previa verifica effettuata da un ente indipendente,
comunichino annualmente le emissioni dei gas ad effetto serra per le
attivita’ di trasporto aereo elencate nell’allegato 1 della direttiva
2008/101 CE, relative all’anno solare entro il 31 marzo dell’anno
successivo;
Visto l’allegato IV della direttiva 2003/87/CE, come emendato dalla
direttiva 2008/101/CE, che stabilisce i criteri per il controllo e la
comunicazione delle emissioni prodotte dalle attivita’ di trasporto
aereo;
Visto l’allegato V della direttiva 2003/87/CE, come emendato dalla
direttiva 2008/101/CE, che stabilisce i criteri per la verifica delle
emissioni prodotte dalle attivita’ di trasporto aereo;
Visto l’art. 15 della direttiva 2003/87/CE, come emendato dalla
direttiva 2008/101/CE, che stabilisce che gli Stati membri provvedano
ad assicurare che le comunicazioni effettuate dai gestori e dagli
operatori aerei a norma dell’art. 14, paragrafo 3, siano verificate
secondo i criteri definiti all’allegato V della direttiva stessa e
secondo le eventuali disposizioni dettagliate adottate dalla
Commissione;
Visto l’art. 14 della direttiva 2003/87/CE, come emendato dalla
direttiva 2008/101/CE, che stabilisce che gli Stati membri provvedono
affinche’ ogni gestore o operatore aereo comunichi all’autorita’
competente le emissioni rilasciate durante ciascun anno civile
dall’impianto o, a decorrere dal 1° gennaio 2010, dall’aeromobile che
opera dopo la fine di tale anno, in conformita’ della decisione della
Commissione europea 2009/339/CE del 16 aprile 2009;
Vista la decisione della Commissione europea 2007/589/CE del 18
luglio 2007 che istituisce le linee guida per il monitoraggio e la
comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra, ai sensi della
direttiva 2003/87/CE del Parlamento europeo e del Consiglio ed in
particolare l’art. 2 che abroga la decisione 2004/156/CE della
Commissione;
Vista la decisione della Commissione europea 2009/339/CE del 16
aprile 2009 che emenda la decisione 2007/589/CE con riferimento
all’inclusione delle linee guida per il monitoraggio e la
comunicazione delle emissioni di gas ad effetto serra e dei dati
relativi alle tonnellate-chilometro per le attivita’ di trasporto
aereo;
Visto il formato elettronico Template-Piano(Em) redatto dalla
Commissione europea conformemente all’allegato XIV della decisione
2009/339/CE, al fine della predisposizione del sopra citato Piano di
monitoraggio per la sezione relativa al monitoraggio e la
comunicazione delle emissioni di gas serra dalle attivita’ di
trasporto aereo, nonche’ il formato elettronico Template-Piano(t-km)
redatto dalla Commissione europea conformemente all’allegato XV della
decisione 2009/339/CE, al fine della predisposizione del sopra citato
Piano di monitoraggio per la sezione relativa al monitoraggio e la
comunicazione dei dati relativi alle tonnellate-chilometro per le
attivita’ di trasporto aereo;
Visto il formato elettronico Template-Comunicazione(Em) redatto
dalla Commissione europea per la comunicazione annuale delle
emissioni di gas serra dalle attivita’ di trasporto aereo, nonche’ il
formato elettronico Template-Comunicazione(t-km) redatto dalla
Commissione europea per la comunicazione dei dati relativi alle
tonnellate-chilometro per le attivita’ di trasporto aereo;
Considerato che ai sensi di quanto stabilito dall’art. 1, paragrafo
15 («Art. 18-bis») della direttiva 2008/101/CE, e’ in corso di
predisposizione da parte della Commissione europea l’elenco degli
operatori aerei amministrati dall’Italia e che tale elenco ancora non
e’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Comunita’ europea;
Considerato che il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 31
luglio 2009, ha avviato l’esame della bozza di decreto-legge
contenente «Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi
comunitari e l’esecuzione di sentenze della Corte di giustizia della
Comunita’ europea» , nella quale questo Comitato e’ individuato come
autorita’ nazionale competente alla gestione della direttiva
2008/101/CE che modifica la direttiva 2003/87/CE;
Considerato che occorre porre in essere, con la massima urgenza,
gli adempimenti necessari al fine di permettere agli operatori del
settore aereo di poter beneficiare dell’assegnazione a titolo
gratuito di quote di emissione;

Delibera:

Art. 1.

Campo di applicazione

1. La presente deliberazione e’ indirizzata agli operatori aerei
che svolgono le attivita’ di trasporto aereo, elencate nell’allegato
1 della direttiva 2008/101 CE e amministrati dall’Italia ai sensi
dell’art. 1, paragrafo 15 («Art. 18-a, comma 1) della direttiva
2008/101/CE.
2. Al fine di agevolare l’identificazione degli operatori aerei di
cui al comma 1, conformemente a quanto stabilito dall’art. 1,
paragrafo 15 («Art. 18-bis») della direttiva 2008/101/CE, la
Commissione europea ha redatto un elenco degli operatori amministrati
dall’Italia. Tale elenco, da considerarsi non esaustivo, e’
disponibile nella sezione dedicata all’attuazione della direttiva
2003/87/CE del sito www.minambiente.it.

Art. 2.

Attuazione della decisione della Commissione europea 2009/339/CE del
16 aprile 2009

1. Sono approvate le disposizioni di cui alla decisione della
Commissione europea 2009/339/CE del 16 aprile 2009 che emenda la
decisione 2007/589/CE relativa alla inclusione delle linee guida per
il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di gas ad effetto
serra e dei dati relativi alle tonnellate-chilometro per le attivita’
di trasporto aereo.
2. A partire dal 1 gennaio 2010 gli operatori aerei di cui all’art.
1, effettuano il monitoraggio delle emissioni di gas a effetto serra
per le attivita’ di trasporto aereo elencate nell’allegato 1 della
direttiva 2008/101/CE, secondo le disposizioni di cui alla decisione
della Commissione europea 2009/339/CE del 16 aprile 2009 e il piano
di monitoraggio, di cui al comma 1, art. 3, come approvato da questo
Comitato ai sensi del successivo art. 3, comma 4.

Art. 3.

Piano di monitoraggio

1. Il Piano di monitoraggio di cui all’art. 1, paragrafo 4, della
direttiva 2008/101/CE e’ predisposto secondo il Template-Piano(Em)
disponibile nella sezione dedicata all’attuazione della direttiva
2003/87/CE del sito www.minambiente.it.
2. A decorrere dal quarantacinquesimo giorno dalla pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale della Comunita’ europea della lista di cui
all’art. 1, comma 2 della presente deliberazione e comunque non oltre
il 30 settembre 2009, ciascun operatore aereo di cui all’art. 1,
comma 1, trasmette a questo Comitato il Template-Piano(Em), redatto
conformemente alle disposizioni di attuazione di cui all’art. 2,
comma 1, secondo le modalita’ indicate nella sezione dedicata
all’attuazione della direttiva 2003/87/CE del sito
www.minambiente.it.
3. Ai fini dell’approvazione del Piano di monitoraggio, il Comitato
esamina ciascuno dei Template-Piano(Em) pervenuti al fine di
verificare l’adeguatezza della documentazione pervenuta, nonche’ la
rispondenza alle disposizioni di cui all’art. 2, comma 1 e, se del
caso, provvede a richiedere le necessarie integrazioni.
4. In caso di valutazione positiva il Comitato approva con propria
deliberazione, il Template-Piano(Em) indicando eventuali prescrizioni
sulle modalita’ di monitoraggio e comunicazione delle emissioni di
gas serra dalle attivita’ di trasporto aereo.

Art. 4.

Aggiornamento del Piano di monitoraggio

1. Il Template-Piano(Em) approvato ai sensi dell’art. 3, e’
aggiornato in caso di qualsiasi modifica del sistema di monitoraggio
e comunque, a partire dal 2013, almeno tre mesi prima dell’avvio di
ogni periodo di scambio delle quote di gas ad effetto serra.
2. Gli operatori aerei trasmettono al Comitato, il
Template-Piano(Em) aggiornato ai sensi del precedente comma 1 secondo
le modalita’ di trasmissione per l’aggiornamento disponibili nella
sezione dedicata all’attuazione della direttiva 2003/87/CE del sito
www.minambiente.it.
3. Ai fini dell’approvazione dell’aggiornamento del piano di
monitoraggio, il Comitato esamina ciascuno dei Template-Piano(Em)
pervenuti al fine di verificare l’adeguatezza della documentazione
pervenuta, nonche’ la rispondenza alle disposizioni di cui all’art.
2, comma 1 e se del caso provvede a richiedere le necessarie
integrazioni.
4. In caso di valutazione positiva il Comitato approva con propria
deliberazione l’aggiornamento del Template-Piano(Em) indicando
eventuali prescrizioni sulle modalita’ di monitoraggio e
comunicazione delle emissioni di gas serra dalle attivita’ di
trasporto aereo.

Art. 5.

Comunicazione delle emissioni per le attivita’ di trasporto aereo
svolte

1. A partire dal 1 gennaio 2010, gli operatori aerei di cui
all’art. 1, comma 1 comunicano a questo Comitato con cadenza annuale,
le emissioni dei gas ad effetto serra relative all’anno solare,
monitorate secondo quanto disposto dall’art. 2, comma 2 e verificate
ai sensi dell’art. 7 della presente deliberazione entro e non oltre
il 31 marzo dell’anno successivo secondo il Template-Comunicazioni
(Em). Il Template-Comunicazioni (Em) e le relative modalita’ di
trasmissione sono disponibili nella sezione dedicata all’attuazione
della direttiva 2003/87/CE del sito www.minambiente.it.

Art. 6.

Assegnazione gratuita delle quote di emissione dei gas ad effetto
serra per le attivita’ di trasporto aereo

1. Gli operatori di cui all’art. 1, comma 1 che intendono
beneficiare dell’assegnazione gratuita di quote, ai sensi dell’art.
1, paragrafo 4 («Art. 3-sexies») , della direttiva 2008/101/CE
presentano a questo Comitato apposita domanda entro e non oltre il 31
marzo 2011 predisposta conformemente alle modalita’ stabilite da
questo Comitato con propria deliberazione. La domanda e’ corredata
dalla comunicazione dei dati relativi alle tonnellate-chilometro per
le attivita’ di trasporto aereo svolte dall’operatore nell’anno 2010
monitorate conformemente al Template-Piano (t-Km) di cui al
successivo comma 2, verificate ai sensi dell’art. 7 della presente
deliberazione e comunicate secondo il Template-Comunicazioni (t-km)
di cui al successivo comma 3.
2. Il Template-Piano (t-Km) e le relative modalita’ di trasmissione
sono disponibili nella sezione dedicata all’attuazione della
direttiva 2003/87/CE del sito www.minambiente.it. Gli operatori aerei
di cui al precedente comma 1 trasmettono il Template-Piano(t-Km),
redatto conformemente alle disposizioni di attuazione di cui all’art.
2, comma 1, a questo Comitato a decorrere dal quarantacinquesimo
giorno dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Comunita’
europea della lista di cui all’art. 1, comma 2 della presente
deliberazione e comunque non oltre il 30 settembre 2009.
3. Il Template-Comunicazioni (t-km) contiene i dati relativi alle
tonnellate-chilometro relative all’anno 2010, monitorate secondo le
disposizioni di cui alla decisione della Commissione europea
2009/339/CE del 16 aprile 2009 e conformemente al
Template-Piano(t-Km). Il Template-Comunicazioni (t-km) e le relative
modalita’ di trasmissione sono disponibili nella sezione dedicata
all’attuazione della direttiva 2003/87/CE del sito
www.minambiente.it. Gli operatori trasmettono a questo Comitato il
Template-Comunicazioni (t-km), entro e non oltre il 31 marzo
dell’anno 2011.
4. A conclusione dell’esame delle domande di cui al precedente
comma 1, questo Comitato invia alla Commissione europea le domande
medesime corredate dai Template-Comunicazioni (t-km) esaminati.

Art. 7.

Verifica delle comunicazioni

1. La comunicazione delle emissioni di cui all’art. 5 e la
comunicazione dei dati relativi alle tonnellate-chilometro di cui
all’art. 6 sono verificate da un ente indipendente secondo le
modalita’ stabilite da questo Comitato con propria deliberazione
sulla base dei criteri stabiliti all’allegato V della direttiva
2008/101/CE del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica la
direttiva 2003/87/CE al fine di includere le attivita’ di trasporto
aereo nel sistema comunitario di scambio delle quote di emissione dei
gas ad effetto serra, nonche’ delle eventuali disposizioni di
dettaglio adottate dalla Commissione europea.

Art. 8.

Disposizioni finali

1. Nell’ambito dell’esame dei piani di monitoraggio di cui all’art.
3, comma 3 e dell’art. 6, comma 4 della presente deliberazione il
Comitato si avvale del supporto specialistico dell’ENAC, Ente
nazionale per l’Aviazione civile, su base consultiva, per gli aspetti
aeronautici rientranti nelle proprie competenze.
2. La presente delibera e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 6 agosto 2009
Il presidente: Clini

MINISTERO DELL’AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE E MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DELIBERAZIONE 6 agosto 2009

Agrinews.info