MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 24 gennaio 2006 | Agrinews.info

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 24 gennaio 2006

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - DECRETO 24 gennaio 2006 - Ricostituzione delle scorte obbligatorie di prodotti petroliferi, di cui ai decreti del Ministro delle attivita' produttive 9 settembre 2005, 5 ottobre 2005 e 9 novembre 2005. (GU n. 33 del 9-2-2006)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

DECRETO 24 gennaio 2006

Ricostituzione delle scorte obbligatorie di prodotti petroliferi, di
cui ai decreti del Ministro delle attivita’ produttive 9 settembre
2005, 5 ottobre 2005 e 9 novembre 2005.

IL MINISTRO
DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Vista la legge del 7 novembre 1977, n. 883, recante approvazione ed
esecuzione dell’accordo relativo ad un programma internazionale per
l’energia firmato a Parigi il 18 novembre 1974;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n.
608, ed in particolare l’art. 3;
Visto il decreto legislativo 31 gennaio 2001, n. 22, recante
disciplina delle scorte di riserva di prodotti petroliferi, ed in
particolare l’art. 7;
Visto il manuale per la gestione dell’emergenza energetica,
approvato nell’anno 2003, di cui all’art. 7, comma 2, del decreto
legislativo 31 gennaio 2001, n. 22;
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 14 aprile
2005, n. 17307 recante fissazione dei quantitativi di prodotti
petroliferi da mantenere a scorte nel Paese nell’anno in corso (di
seguito: il decreto ministeriale 14 aprile 2005);
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive
9 settembre 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie
generale – n. 224 del 26 settembre 2005, recante riduzione delle
scorte obbligatorie di prodotti petroliferi, a seguito dell’emergenza
energetica dovuta all’uragano Katrina, in attuazione dell’art. 7 del
decreto legislativo 31 gennaio 2001, n. 22 (di seguito: il decreto
ministeriale 9 settembre 2005);
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 5 ottobre
2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 246
del 21 ottobre 2005, recante proroga della riduzione delle scorte
obbligatorie di prodotti petroliferi di cui al decreto del Ministro
delle attivita’ produttive 9 settembre 2005 (di seguito il decreto
ministeriale 5 ottobre 2005);
Visto il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 9 novembre
2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie generale – n. 292
del 16 dicembre 2005, recante mantenimento delle misure di riduzione
delle scorte obbligatorie di prodotti petroliferi di cui ai decreti
del Ministro delle attivita’ produttive 9 settembre 2005 e 5 ottobre
2005 (di seguito il decreto ministeriale 9 novembre 2005);
Vista la raccomandazione della Commissione europea 7 dicembre 2005,
relativa allo svincolo delle scorte di petrolio di sicurezza a
seguito dell’interruzione delle forniture causata dall’uragano
Katrina, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea n.
L326/37 del 13 dicembre 2005;
Considerato che l’Agenzia internazionale dell’energia (di seguito:
l’AIE), nel valutare positivamente gli effetti dell’azione coordinata
di risposta all’emergenza provocata dagli uragani Katrina e Rita,
iniziata il 2 settembre 2005, ha deciso con comunicazioni del 15 e
del 21 dicembre 2005 di porre termine a tale azione a decorrere dal
22 dicembre 2005 prevedendo che la ricostituzione delle scorte
obbligatorie di prodotti petroliferi avvenga con la necessaria
flessibilita’ nel corso dell’anno 2006, tenuto conto della
stagionalita’ della domanda;
Considerato che il decreto ministeriale 9 novembre 2005, nel
mantenere la misura della riduzione delle scorte obbligatorie di
prodotti petroliferi conseguita al 2 novembre 2005, dispone che la
ricostituzione delle scorte medesime avvenga non prima di tre mesi
dalla data dello stesso decreto ministeriale e in accordo alle
decisioni assunte dall’AIE;
Ritenuto necessario procedere gradualmente alla ricostituzione
dell’ammontare complessivo delle scorte di riserva di prodotti
petroliferi, ridotte per un ammontare complessivo pari a:
categoria I (benzine): 353.056 tonnellate;
categoria III (oli combustibili) 308.352 tonnellate;
Decreta:
Art. 1.
Ricostituzione delle scorte petrolifere di riserva
1. La ricostituzione delle scorte di riserva di prodotti
petroliferi, ridotte per un ammontare complessivo pari a 661.408
tonnellate indicato dai decreti ministeriali 9 settembre 2005 e
5 ottobre 2005, avviene a decorrere dalle ore 0,00 del 9 febbraio
2006 e termina alle ore 24, del 30 giugno 2006 con i tempi, gli
ammontari e le ripartizioni di prodotti indicati nel seguito.
2. L’ammontare della ricostituzione di scorte petrolifere di
riserva da conseguire per il periodo che decorre dalle ore 0,00 del
9 febbraio 2006 e termina alle ore 24, del 30 aprile 2006 e’ pari a:
categoria I (benzine): 176.528 tonnellate;
categoria III (oli combustibili): 154.176 tonnellate.
3. L’ammontare della ricostituzione di scorte petrolifere di
riserva da conseguire per il periodo che decorre dalle ore 0,00 del
1° maggio 2006 e termina alle ore 24, del 30 giugno 2006 e’ tale da
raggiungere un ammontare complessivo pari a:
categoria I (benzine): 353.056 tonnellate;
categoria III (oli combustibili): 308.352 tonnellate.

Art. 2.
Disposizioni transitorie e finali
1. Con note della Direzione generale per l’energia e le risorse
minerarie del Ministero delle attivita’ produttive viene comunicata a
ciascun soggetto tenuto all’obbligo l’ammontare della ricostituzione
delle scorte obbligatorie di prodotti petroliferi da conseguire
secondo i tempi e per i quantitativi indicati all’art. 1 del presente
provvedimento, ai sensi del decreto ministeriale 14 aprile 2005.
2. Il presente decreto, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana e nel sito internet del Ministero delle attivita’
produttive, entra in vigore dalla data di prima pubblicazione.
Roma, 24 gennaio 2006
Il Ministro: Scajola

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – DECRETO 24 gennaio 2006

Agrinews.info