MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI | Agrinews.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 9 ottobre 2002: Sostituzione del modello di certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio. (GU n. 254 del 29-10-2002)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 9 ottobre 2002

Sostituzione del modello di certificato di marittimo abilitato per i
mezzi di salvataggio.

IL DIRETTORE GENERALE
per la navigazione e il trasporto
marittimo e interno
Vista la Convenzione internazionale per la salvaguardia della vita
umana in mare (SOLAS) firmata a Londra nel 1974 e resa esecutiva con
legge 23 maggio 1980, n. 313, e successivi emendamenti;
Vista la legge 21 novembre 1985, n. 739, concernente l’adesione
alla Convenzione sulle norme relative alla formazione della gente di
mare, al rilascio dei brevetti e alla guardia (STCW), adottata a
Londra il 7 luglio 1978;
Visto il comunicato del Ministero degli affari esteri, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 275 del 24 novembre 1987, relativo al
deposito presso il Segretariato generale dell’Organizzazione
internazionale marittima (IMO), in data 26 agosto 1987, dello
strumento di adesione dell’Italia alla Convenzione suddetta, entrata,
pertanto, in vigore, per l’Italia il 26 novembre 1987, conformemente
all’art. XIV;
Vista la risoluzione 1 della Conferenza dei Paesi aderenti all’IMO
tenutasi a Londra il 7 luglio 1995, con la quale sono stati adottati
gli emendamenti all’annesso della sopra citata Convenzione del 1978;
Vista la risoluzione 2 della sopra citata Conferenza internazionale
con la quale e’ stato adottato il codice di addestramento,
certificazione e tenuta della guardia per i marittimi;
Considerato che gli emendamenti di cui alle risoluzioni 1 e 2 sopra
richiamate sono entrati in vigore dal 1 febbraio 1997;
Vista la regola VI/2, paragrafo 1, dell’annesso sopra richiamato,
nonche’ la Sezione A-VI/2, paragrafi da 1 a 4 compreso del codice
STCW, relative alle conoscenze minime necessarie al conseguimento del
certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 8 novembre 1991,
n. 435, relativo all’approvazione, del regolamento per la sicurezza
della navigazione e della vita umana in mare;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 29 luglio 1996, n.
474, recante il regolamento concernente i requisiti ed il programma
di esame per il rilascio del certificato di marittimo abilitato per i
mezzi di salvataggio;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 2001, n.
324, concernente il regolamento di attuazione delle direttive
numeri 94/58/CE e 98/35/CE relative ai requisiti minimi di formazione
per la gente di mare;
Considerata la necessita’ di dare piena attuazione alla regola
VI/2, paragrafo 1, della sopra citata Convenzione internazionale
STCW, come emendata nel 1995, mediante l’aggiornamento del modello di
certificato riportato nell’allegato A al decreto del Presidente della
Repubblica n. 474/1996 sopra citato;
Decreta:
Art. 1.
Modello del certificato
1. Il modello di certificato di marittimo abilitato per i mezzi di
salvataggio, riportato nell’allegato A al decreto del Presidente
della Repubblica 29 luglio 1996, n. 474, citato in premessa, e’
sostituito dal modello allegato al presente decreto.

Art. 2.
Rinnovo del certificato
1. Il certificato di marittimo abilitato per i mezzi di salvataggio
deve essere rinnovato ogni cinque anni.
2. Per ottenere il rinnovo del certificato occorre dimostrare di
aver mantenuto il livello di addestramento richiesto dalla sezione
A-VI/2, paragrafo 4, del codice STCW.
3. Il requisito di cui al comma 2 del presente articolo e’
soddisfatto se l’interessato ha effettuato negli ultimi cinque anni
uno o piu’ periodi di navigazione, complessivamente non inferiori ad
un anno.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 9 ottobre 2002
Il direttore generale: Caliendo

Allegato A

—-> Vedere allegato alle pagg. 11 – 12 in formato zip

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Agrinews.info