MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 1 febbraio 2006 | Agrinews.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 1 febbraio 2006

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 1 febbraio 2006 - Determinazione di modelli contrattuali tipo, in attuazione dell'articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286. (GU n. 31 del 7-2-2006)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 1 febbraio 2006

Determinazione di modelli contrattuali tipo, in attuazione
dell’articolo 6, comma 2, del decreto legislativo 21 novembre 2005,
n. 286.

IL DIRETTORE GENERALE
per l’autotrasporto di persone e cose
Vista la legge 1° marzo 2005, n. 32, recante «Delega al Governo per
il riassetto normativo del settore dell’autotrasporto di persone», ed
in particolare l’art. 2, comma 2, lettera b), numero 4;
Visto il decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286, recante
«Disposizioni per il riassetto normativo in materia di
liberalizzazione regolata dell’esercizio dell’attivita’ di
autotrasportatore», ed in particolare gli articoli 5 e 6;
Sentita la Consulta generale per l’autotrasporto e per la
logistica;
Decreta:
Art. 1.
Finalita’
1. Il presente decreto ha per scopo la determinazione di modelli
contrattuali tipo per facilitare l’uso della forma scritta dei
contratti di trasporto di merci su strada, in attuazione dell’art. 6,
comma 2, del decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286.

Art. 2.
Modelli contrattuali
1. Per la stipula di contratti di trasporto di merci su strada,
sono determinati i modelli contrattuali allegati, come parte
integrante, al presente decreto, relativi, rispettivamente, a
contratti per prestazione singola, a contratti per pluralita’ di
prestazioni, a contratti con rinvio ad accordi volontari di diritto
privato, come disciplinati dall’art. 5 del decreto legislativo n.
286/2005, a contratti per prestazioni da parte di sub-vettori.
2. I contratti tipo allegati hanno valore indicativo per le parti,
che mantengono la facolta’ di scegliere altre formulazioni
contrattuali, purche’ contengano gli elementi essenziali di cui
all’art. 6, comma 3, del citato decreto legislativo n. 286/2005.
3. Con successivi decreti dirigenziali, potranno essere individuati
ulteriori modelli contrattuali, ovvero potranno essere integrati
quelli allegati al presente decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione.
Roma, 1° febbraio 2006
Il direttore generale: Ricozzi

Allegato 1
Modello contrattuale tipo generale di contratto
di trasporto di merci su strada per prestazione singola
Art. 1.
Identificazione delle parti
Il presente contratto e’ concluso tra le parti qui di seguito
identificate:
Vettore: [Ragione sociale (ovvero nome e cognome), sede e numero
di iscrizione all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per
conto di terzi del Vettore, ed eventuali relative limitazioni, ovvero
estremi della licenza comunitaria e di ogni altra eventuale
documentazione prevista dalle vigenti disposizioni in materia di
autotrasporto internazionale o di trasporti eseguiti in regime di
cabotaggio stradale].
Committente: [Ragione sociale (ovvero nome e cognome) e sede del
Committente.
Art. 2.
Identificazione delle merci trasportate
Il presente contratto ha ad oggetto il trasporto delle seguenti
merci:
tipologia:
quantita’:
Il trasporto di dette merci avverra’ nel rispetto delle
indicazioni contenute nella carta di circolazione del/i Veicolo/i
adibito/i al trasporto delle stesse.
Art. 3.
Identificazione del Veicolo/i adibito/i al trasporto
Motrice/i: estremi della carta di circolazione.
Semirimorchio/i (ovvero Rimorchio/i): estremi della carta di
circolazione.
Laddove gli elementi identificativi dei veicoli con cui sara’
eseguito il trasporto oggetto del presente contratto non siano in
questa sede individuati, ovvero laddove si intenda procedere alla
loro sostituzione con altri veicoli, il Vettore si impegna a
comunicare per iscritto al Committente detti elementi identificativi
prima dell’inizio dell’operazione di trasporto. Qualora la
sostituzione sia resa necessaria per eventi impeditivi imprevisti, i
dati identificativi del veicolo utilizzato potranno essere comunicati
anche successivamente.
Art. 4.
Luogo di consegna e di riconsegna delle merci
Luogo di consegna delle merci al Vettore (nonche’ ragione
sociale, ovvero nome e cognome e sede del Caricatore/i, ai sensi
dell’articolo 2 comma 1 lettera d) del decreto legislativo 286/2005,
laddove diverso/i dal Committente):
Luogo di riconsegna delle merci, nonche’ ragione sociale (ovvero
nome e cognome) e sede del Destinatario:
Laddove si intenda procedere ad una variazione dei luoghi di
presa in consegna da parte del Vettore delle merci oggetto del
presente contratto o dei luoghi di riconsegna delle stesse merci al/i
Destinatario/i, il Committente si impegna a comunicare per iscritto
al Vettore detti elementi in tempo utile prima del completamento
della prestazione di trasporto. Tale comunicazione potra’ non essere
effettuata per iscritto qualora il nuovo luogo indicato sia nel
territorio della provincia in cui si trova il luogo originario.
Art. 5.
Data ed ora di consegna e riconsegna delle merci (eventuale)
Le merci di cui al precedente articolo 2 dovranno essere prese in
consegna dal Vettore nel luogo di cui al precedente articolo 4 il
giorno … non oltre le ore … (ovvero nella fascia oraria tra le
ore … e le ore … ) e dovranno essere riconsegnate al Destinatario
nel luogo di cui al precedente art. 4 il giorno … non oltre le ore
… (ovvero nella fascia oraria tra le ore … e le ore …).
(Qualora trattisi di trasporto eseguito in regime di cabotaggio,
i termini temporali per la riconsegna della merce devono essere
obbligatoriamente indicati, ai sensi dell’articolo 6, comma 4,
lettera a), del decreto legislativo n. 286/2005).
Art. 6.
Corrispettivo
A fronte della effettuazione della prestazione di trasporto di
cui agli articoli che precedono il Committente e’ tenuto a
corrispondere al Vettore il corrispettivo di Euro, oltre ad accessori
di legge.
Detto corrispettivo sara’ pagato al Vettore non oltre il termine
di giorni da quello in cui il trasporto e’ stato completato o avrebbe
dovuto essere completato, mediante.
Art. 7.
Istruzioni aggiuntive del Committente (eventuale)
Nell’esecuzione delle prestazioni oggetto del presente contratto,
il Vettore dovra’ attenersi alle seguenti modalita’ operative:
Art. 8.
Utilizzo di sub-vettori (eventuale)
Nell’esecuzione delle prestazioni oggetto del presente contratto,
il Vettore utilizzera’ uno o piu’ sub-vettori, con i quali stipulera’
appositi contratti in forma scritta, secondo il modello di cui
all’allegato 4 del presente decreto.
Art. 9.
Patti modificativi
Ogni accordo modificativo del presente contratto dovra’ essere
concluso in forma scritta, a pena di invalidita’ ai sensi
dell’articolo 1352 cod. civ.
Art. 10.
Adempimento da parte del vettore degli obblighi
connessi all’operato dei conducenti
Il vettore dichiara, con riferimento all’operato dei suoi
conducenti, l’osservanza dei contratti collettivi ed individuali di
lavoro, della normativa in materia previdenziale ed assistenziale, e
di quella in materia di autotrasporto merci per conto di terzi.
Art. 11.
Disciplina applicabile
Per tutto quanto non espressamente in questa sede previsto, il
presente rapporto e’ disciplinato dalle disposizioni di legge
applicabili, ed in particolare da quelle di cui agli articoli 1678 e
seguenti del codice civile, alla legge 1° marzo 2005, n. 32 e al
decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286.

Allegato 2
Modello contrattuale tipo generale di contratto di trasporto
di merci su strada per pluralita’ di prestazioni
Art. 1.
Identificazione delle Parti
Il presente contratto e’ concluso tra le parti qui di seguito
identificate.
Vettore: [Ragione sociale (ovvero nome e cognome), sede e numero
di iscrizione all’Albo nazionale degli autotrasportatori di cose per
conto di terzi del Vettore ed eventuali relative limitazioni, ovvero
estremi della licenza comunitaria e di ogni altra eventuale
documentazione prevista dalle vigenti disposizioni in materia di
autotrasporto internazionale o di trasporti eseguiti in regime di
cabotaggio stradale].
Committente: [Ragione sociale (ovvero nome e cognome) e sede del
Committente].
Art. 2.
Identificazione delle merci trasportate e durata del contratto
Il presente contratto ha ad oggetto il trasporto delle seguenti
merci:
tipologia:
quantita’:
Il trasporto di dette merci avverra’ nel rispetto delle
indicazioni contenute nella carta di circolazione del/i Veic…

[Continua nel file zip allegato]

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 1 febbraio 2006

Agrinews.info