MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 29 Marzo 2007 | Agrinews.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 29 Marzo 2007

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 29 Marzo 2007 - Ripartizione delle risorse del Fondo istituito dall'articolo 1, comma 350, della legge finanziaria 2006, destinato alla realizzazione di progetti regionali per l'innovazione tecnologica nel settore della sicurezza. (GU n. 118 del 23-5-2007 )

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 29 Marzo 2007

Ripartizione delle risorse del Fondo istituito dall’articolo 1, comma
350, della legge finanziaria 2006, destinato alla realizzazione di
progetti regionali per l’innovazione tecnologica nel settore della
sicurezza.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
di concerto con
IL MINISTRO DELL’INTERNO
Vista la legge 23 dicembre 2005, n. 266, recante “Disposizioni per
la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge
finanziaria 2006)”, ed in particolare l’art. 1, comma 350, con il
quale viene istituito un Fondo destinato alla realizzazione di
progetti regionali per l’innovazione tecnologica nel settore della
sicurezza, con la dotazione di 2 milioni di euro per l’anno 2006;
Considerato che, ai sensi dello stesso art. 1, comma 350, della
legge n. 266 del 2005, il Fondo di cui al periodo precedente deve
essere ripartito con decreto del Ministro dell’economia e delle
finanze, di concerto con il Ministro dell’interno, sulla base dei
progetti presentati dalle regioni entro il termine perentorio del
31 gennaio 2006;
Considerato che i progetti della regione Liguria, della regione
Piemonte, della regione Campania e della citta’ di Sulmona sono stati
presentati oltre il termine perentorio del 31 gennaio 2006;
Considerato che al progetto della regione Emilia Romagna non e’
stata allegata alcuna documentazione;
Tenuto conto che entro il termine perentorio del 31 gennaio 2006
sono stati presentati i progetti della regione Lombardia, della
regione Veneto, della regione Abruzzo, della regione Marche e della
regione Lazio;
Visto il progetto presentato dalla regione Lombardia, denominato
“Monitoraggio territoriale della delittuosita’ a carico della
popolazione vulnerabile” e riguardante la realizzazione di un Sistema
informativo territoriale (SIT) per l’analisi della distribuzione
territoriale dei dati raccolti e la produzione di mappe telematiche
(mappe del rischio);
Considerato che tale progetto risulta attualmente in fase iniziale
e che la successiva fase sara’ relativa alla realizzazione, nell’arco
di dodici mesi, di un prototipo di Sistema informativo territoriale
(SIT), per la cui creazione la regione Lombardia richiede un
finanziamento di euro 200.000,00;
Visto il progetto presentato dalla regione Veneto, denominato
“L’innovazione tecnologica per la sicurezza locale” che risulta
strutturato in tre assi:
Asse 1. – “Conoscenza del territorio”: Obiettivi 1.a, 1.b e 1.c. Il
totale del finanziamento richiesto per le attivita’ dell’anno 2006
per i tre obiettivi risulta pari a euro 750.000,00;
Asse 2. – “Coordinamento operativo”: Obiettivi 2.a, 2.b, 2.c, 2.d,
2.e. Il totale del finanziamento richiesto per le attivita’ dell’anno
2006 per i soli obiettivi 2c, 2d, 2e, e’ pari a euro 1.150.000,00;
Asse 3. – ” Territorializzazione delle competenze”: Obiettivo 3.a.
Non vengono richiesti finanziamenti;
Considerato che la regione Veneto ha presentato un ampio progetto
organico, finanziato in gran parte con fondi regionali, per il quale
il contributo statale viene inteso come integrazione delle risorse
stanziate sul bilancio regionale e per un ammontare pari a
1.900.000,00 euro;
Visto il progetto presentato dalla regione Abruzzo per la sicurezza
relativo all’installazione sul territorio comunale di Pescara di un
sistema di video-sorveglianza;
Considerato che per il suddetto progetto la regione Abruzzo
richiede un contributo di 200.000,00 euro;
Visto il progetto presentato dalla regione Marche per l’innovazione
tecnologica nel settore della sicurezza articolato in quattro
tipologie di interventi;
Considerato che per il suddetto progetto la regione Marche richiede
un contributo complessivo di 600.000,00 euro;
Visto il progetto presentato dalla regione Lazio per lo “Studio di
fattibilita’ per lo sviluppo della interoperabilita’ delle
infrastrutture tecnologiche e dei sistemi di comunicazione per la
gestione delle emergenze nella regione Lazio”;
Considerato che per il suddetto progetto la regione Lazio richiede
un contributo complessivo di 863.000,00 euro;
Ritenuto che i progetti presentati entro il termine perentorio del
31 gennaio 2006 rispondono alle finalita’ tecniche previste dall’art.
1, comma 350, della legge n. 266/2005, sia sotto il profilo
dell’innovazione tecnologica che sotto il profilo della tematica
inerente al settore sicurezza, e, quindi, possono essere finanziati
con le risorse previste dall’art. 1, comma 350, della legge n. 266
del 2005;
Considerato, peraltro, che la dotazione di 2 milioni di euro del
Fondo istituito, ai sensi della medesima norma, nello stato di
previsione del Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno
finanziario 2006 (U.P.B. 4.2.3.28 – capitolo 7582), non e’
sufficiente ad assicurare l’integrale soddisfazione delle richieste
di finanziamento presentate dalle regioni Lombardia, Veneto, Abruzzo,
Marche e Lazio il cui ammontare complessivo, infatti, risulta essere
pari al maggiore importo di euro 3.763.000,00;
Ritenuto che, al fine di garantire un’equa distribuzione delle
risorse disponibili in favore delle predette regioni, sia necessario
procedere al riparto del Fondo di 2 milioni di euro in proporzione
alle relative richieste di finanziamento;
Decreta:
1. Il Fondo di 2 milioni di euro, istituito per l’anno 2006 ai
sensi dell’art. 1, comma 350, della legge 23 dicembre 2005, n. 266
(legge finanziaria 2006), e’ ripartito tra le regioni che hanno
presentato i progetti per l’innovazione tecnologica nel settore della
sicurezza entro i termini perentori del 31 gennaio 2006, nella misura
proporzionale di seguito riportata:
a) euro 106.250,00 alla regione Lombardia;
b) euro 1.009.850,00 alla regione Veneto;
c) euro 106.300,00 alla regione Abruzzo;
d) euro 318.900,00 alla regione Marche;
e) euro 458.700,00 alla regione Lazio.
2. Gli importi individuati in base al piano di riparto di cui al
punto 1, saranno erogati alle regioni interessate dal Ministero
dell’economia e delle finanze – Dipartimento della ragioneria
generale dello Stato, a valere sulle disponibilita’ iscritte sul
capitolo 7582 – U.P.B. 4.2.3.28 – dello stato di previsione del
Ministero dell’economia e delle finanze per l’anno finanziario 2006.
Il presente decreto verra’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e successivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 29 marzo 2007

Il Ministro dell’economia e delle finanze
Padoa Schioppa

Il Ministro dell’interno
Amato

Registrato alla Corte dei conti il 6 aprile 2007 Ufficio di controllo
Ministeri economico-finanziari, registro n. 2 Economia e finanze,
foglio n. 65

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 29 Marzo 2007

Agrinews.info